Usi alternativi del tè: una guida per l’uso

Consigli utili e una guida all'uso per trovare nuovi utilizzi per le vecchie bustine di tè

Pubblicato da Camilla Buffoli Mercoledì 11 giugno 2014

utilizzare tè

Usi alternativi del tè. Perché chi l’ha detto che il tè è buono solo da bere? Con la guida per l’uso adatta e i consigli giusti, il tè può dimostrare tutta la sua versatilità e prestarsi a mille utilizzi differenti. Ecco quali sono i principali, alcuni, forse, già noti, altri, sicuramente, meno conosciuti e prevedibili.

Per le pulizie domestiche

Il tè è un insospettabile alleato della pulizia e dell’igiene di tutta la casa. Ideale per pulire i tappeti, cospargendoli di foglie di tè da lasciare in posa per qualche ora per poi spazzolare, ma anche per ravvivare, nutrire e lucidare i pavimenti e i mobili di legno scuro. Allo scopo, basta immergere nel secchio di acqua tiepida qualche bustina di tè nero: la soluzione ottenuta si passa sulle superfici di legno con un panno di cotone pulito ben strizzato e il gioco è fatto.

Profumatore naturale

Dall’aroma intenso e dal gusto deciso, il tè si presta anche a diventare un profumatore per ambiente e non solo. Cento per cento naturale e cento per cento fai da te, le bustine di tè usate sono perfette per eliminare i cattivi odori dalle mani dopo aver cucinato e maneggiato cibo dalle profumazioni pungenti, come pesce o cipolle, per esempio.

Le bustine di tè possono essere messe negli scomparti del frigorifero per profumarlo e prevenire la formazione dei cattivi odori. Le foglie di tè, magari delle varietà più aromatizzate, come quelle alla cannella e alla vaniglia, possono essere l’ingrediente imprevisto per realizzare sacchettini profumati per cassetti e armadi, ma anche pot-pourri fai da te per gli altri ambienti domestici.

Tè, alleato di bellezza

Se il tè verde è una miniera di vantaggi per la salute, con un benefico effetto drenante, antinfiammatorio e detox, sorso dopo sorso, le bustine di tè nero possono rivelarsi ottime alleate della bellezza dei capelli, preziosi ingredienti per un impacco ravvivante per i riflessi della chioma (l’infuso di tè si può mixare al nutrimento garantito dall’olio di mandorle per un doppio effetto benefico).

Per gli impacchi e la salute. Due bustine, leggermente imbevute con acqua tiepida sono un toccasana per gli occhi, utili per gli impacchi contro pesantezza, gonfiori, congiuntiviti e borse.

Perfetto anche in caso di scottature e arrossamenti da rasatura, il tè ha una potente azione antinfiammatoria e lenitiva. Basta fare degli impacchi sulla zona interessata con dei panni di cotone imbevuti di tè e il sollievo è garantito. Contro alitosi e infiammazioni gengivali, può essere d’aiuto un collutorio fai da te, realizzato mixando l’infuso di tè e qualche foglia di menta, da utilizzare per sciacqui e gargarismi tre volte al giorno.