I borghi più belli del Centro Italia

L’Italia è un Paese che ha molto da offrire dal punto di vista culturale, naturalistico, artistico, storico e architettonico. Da Nord a Sud, l’Italia offre sentieri, monumenti, laghi, fiumi, mare, montagne, boschi e chiese. Dalla Toscana al Molise, ecco alcuni dei borghi più belli del Centro Italia.

Pubblicato da Elena Arrisico Mercoledì 23 maggio 2018

I borghi più belli del Centro Italia

Foto di Buffy1982/Shutterstock.com / shutterstock

L’Italia è un Paese ricco di bellissimi e caratteristici luoghi, paesaggi mozzafiato, storia, arte, cultura e architettura uniche al mondo: da Nord a Sud, non c’è che l’imbarazzo della scelta, se si deve scegliere una meta per le prossime vacanze. L’Italia è piena di piccoli borghi affascinanti, delle vere e proprie perle nascoste in riva al mare o tra le colline. Tra i borghi più belli d’Italia, ci sono quelli del Centro: qui, se ne possono contare numerosi, con storie che spesso risalgono al Medioevo. Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Toscana e Molise, scopriamo i borghi più belli del Centro Italia.

Giglio Castello, Toscana

Giglio Castello borghi Centro Italia

Foto di Lokis/Shutterstock.com / shutterstock

Giglio Castello è una frazione del comune di Isola del Giglio, di cui costituisce il capoluogo nella provincia di Grosseto, in Toscana. Si trova nella parte più alta e interna dell’isola ed è un piccolo centro abitato di origini medievali, che si caratterizza per la Rocca Aldobrandesca facente parte del complesso castellano insieme a mura e torri: grazie alla sua posizione dominante, da qui, è possibile vedere l’Isola d’Elba e la Corsica. Il borgo è diviso in quattro rioni: Rocca, Centro, Cisterna e Casamatta. Ci sono, poi, la Chiesa di San Giorgio e la Chiesa di San Pietro, chiesa che conserva il tesoro di Papa Innocenzo XIII e il crocifisso eburneo.

Santa Severa, Lazio

Santa Severa borghi Centro Italia

Foto di leoks/Shutterstock.com / shutterstock

Tra i borghi più belli d’Italia, c’è quello di Santa Severa, unica frazione di Santa Marinella, in provincia di Roma. Situata lungo la via Aurelia – un’antica via consolare – prende il nome dalla santa che venne martirizzata qui nel II secolo. Gli scavi di Pyrgi hanno fatto emergere i resti di un grande santuario a pochi passi dalla riva, di cui fanno parte due templi. Nel borgo, sono presenti anche la Chiesa di Santa Maria Assunta e un castello, sede del Museo del Mare e della Navigazione Antica.

Grottammare, Marche

Grottammare borghi Centro Italia

Foto di GoneWithTheWind/Shutterstock.com / shutterstock

Grottammare è un comune della provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche. Questo antico borgo medievale è un’importante località turistica, conosciuta anche per la qualità del suo clima. Il borgo medievale si sviluppa intorno a Piazza Peretti, dove si affacciano l’Altana dell’Orologio, il Palazzo Priorale e il Teatro dell’Arancio. Poco più avanti, sorge la Chiesa di Santa Lucia, costruita nel Seicento e voluta da Sisto V. Anche questo borgo, come gli altri, può essere visitato durante una gita fuori porta o in occasione di un week-end romantico.

Montone, Umbria

Montone borghi Centro Italia

Foto di Sammy Sanders/Shutterstock.com / shutterstock

Montone è un comune italiano in Umbria, per l’esattezza nella provincia di Perugia: questo borgo medievale sorge nell’Alta Valle del Tevere, nella zona più alta di un colle che domina la confluenza dei fiumi Carpina e Tevere. Qui, potrete ammirare la Rocca d’Aries e i Ruderi Rocca di Braccio – oggi archivio storico comunale – oltre alla Chiesa di San Francesco – edificata nel primo Trecento – Pieve di San Gregorio Magno, la Chiesa della Madonna delle Grazie, la Chiesa di San Pietro in Carpini e la Chiesetta della Madonna dei Confini.

Sirolo, Marche

Sirolo borghi Centro Italia

Foto di gab90/Shutterstock.com / shutterstock

Sirolo è un comune della provincia di Ancona, nelle Marche. Questo paesino medievale si trova a Sud delle pendici del Monte Conero, incastonato tra il blu del mare e il verde dei monti. Quasi tutto il territorio fa parte del Parco Regionale del Conero, un’area ricca di flora e considerata uno dei siti di maggiore importanza per il birdwatching. Per la cittadina, potrete ammirare una rocca fortificata, vicoli e torri, oltre a otto spiagge: San Michele, Urbani, la Spiaggia delle Velare, la Spiaggia dei Forni, la Costa dei Sassi Neri, la Spiaggia dei Lavori, la Spiaggia dei Gabbiani e la Spiaggia dei Frati o del Bo’.

Sperlonga, Lazio

Sperlonga borghi Centro Italia

Foto di barmalini/Shutterstock.com / shutterstock

Sperlonga si trova nel Lazio ed è un borgo in provincia di Latina, che sorge su uno sperone di roccia: collocato nella parte finale dei Monti Aurunci, vanta la presenza di meravigliose spiagge di sabbia bianca e calette che sono spesso raggiungibili solo in barca. La Torre Truglia e la Torre Maggiore si ergono dai promontori che danno sul mare: si tratta di monumenti militari che, in tempi antichi, funzionavano da torre d’avvistamento dalle quali si poteva sorvegliare tutto il territorio. Da qui, potrete ammirare anche la villa dell’Imperatore romano Tiberio, ricavata da una grotta naturale. La Chiesa di Santa Maria Sperlonga e il Palazzo Sabella si trovano nel centro storico del borgo.

Oratino, Molise

Campobasso borghi Centro Italia

Campobasso – Foto di Enzart/Shutterstock.com / shutterstock

Oratino è un comune in provincia di Campobasso, in Molise, facente parte di quelli che possono essere considerati i borghi più belli d’Italia. Tra i monumenti principali, ci sono il Palazzo Giordano – costruito nel XV secolo – La Rocco – torre ubicata su uno sperone roccioso – la Chiesa di Santa Maria Assunta e la Chiesa di Santa Maria di Loreto del XVIII secolo. Tra vicoli stretti e la natura circostante, questo è uno dei luoghi magici da visitare almeno una volta nella vita, se si amano i paesini di origine medievale.

Nettuno, Lazio

Nettuno borghi Centro Italia

Foto di Stefano Terrinoni/Shutterstock.com / shutterstock

Tra i borghi affacciati sul mare in Italia, c’è Nettuno, nel Lazio. Sorge sul Mar Tirreno e ha origini ben più antiche del Medioevo: il suo porto, infatti, insieme alla città di Anzio, costituiva la parte più antica della città di Antium. Borgo fortificato con vie strette, è abitato soprattutto lungo le torri e la cinta muraria.

Camerano, Marche

Camerano borghi Centro Italia

Foto di robypangy/Shutterstock.com / shutterstock

Camerano, in provincia di Ancona, nelle Marche, è caratterizzata da una fitta rete di cunicoli scavati in modo artificiale nel sottosuolo del centro storico. La loro origine coincide con l’epoca neolitica o protostorica e i loro scopi erano vari: alcune zone vantano una struttura classica di cave di pietra arenaria per uso edile, mentre altre si conformano come vie di comunicazione, fonti d’acqua, magazzini o sale di carattere rituale e religioso. Il complesso sotterraneo è stato utilizzato come cantina, negli anni, dagli abitanti locali, prima di riscoprirne il valore. Durante la Seconda Gierra Mondiale, nel 1944, la cittadinanza vi si nascose dai bombardamenti. Il percorso – conosciuto come La Città Sotterranea o Le Grotte di Camerano – è una delle maggiori attrazioni del paesino e ha una lunghezza di circa 2 chilometri.

San Felice Circeo, Lazio

San Felice Circeo borghi Centro Italia

Foto di Alexander Fijlstra/Shutterstock.com / shutterstock

Infine, San Felice Circeo, nel Lazio, si trova in provincia di Latina. Questo borgo ha una storia antichissima che ha, addirittura, inizio con gli uomini di Neanderthal: durante i secoli, fu colonia romana, possedimento di Templari nel Medioevo, un feudo dei Caetani e roccaforte pontificia. Tra i punti di interesse, ci sono la Chiesa dell’Immacolata, la Torre Templare, la Torre Paola, la Torre Moresca, la Torre Cervia, la Torre Fico, la Torre Vittoria e la Torre Olevola: le torri vennero erette fra il Quattrocento e il Cinquecento e fanno parte di un sistema difensivo progettato per la difesa.