Televisione: un reality per conoscere New York. I casting su Facebook

La nuova frontiera dei reality arriva dagli Stati Uniti ed è stata ideata da due ragazzi italiani. Un docu-reality per scoprire la Grande Mela. I casting si stanno svolgendo su Facebook

Pubblicato da Assunta Corbo Mercoledì 7 aprile 2010

E’ in arrivo un nuovo format di reality. Arriva dagli Stati Uniti ma, udite udite, l’idea è di due italiani che vivono nella Grande Mela e che hanno avuto una brillante idea: un reality per conoscere New York. Le selezioni sono già partite e si stanno svolgendo su Facebook. Si cercano ragazzi tra i 20 e i 35 anni comunicativi e non necessariamente di bella presenza. Nel futuro anche una versione italiana del programma.

Beppe e Tiziana Resta sono due italiani che vivono negli Stati Uniti, a New York per l’esattezza e si sono inventati un nuovo format di reality. Un programma televisivo per conoscere la Grande Mela. In pratica un docu-reality sui ragazzi italiani che arrivano per la prima volta nella vita nella grande metropoli americana.


“Vorremmo prevalesse il concetto di scoperta, curiosità, condivisione, conoscenza e non di vetrina”
, spiega Tiziana. Il gioco in effetti prevede un percorso di scoperta delle varie zone di Manhattan, abbinate ad una figura dei Tarocchi. Il premio finale, ovviamente, è un montepremi in denaro.

“L’idea è nata dopo che abbiamo soccorso un gruppo di amici sulla Quinta Strada, beffati da un’agenzia che aveva fittato loro un appartamento inesistente – racconta Tiziana – L’incubo a New York sono gli alloggi troppo cari oppure inadeguati. E’ per questo che con mio fratello abbiamo deciso di iniziare un’attività di ospitalità turistica, spostata però a Long Island, a mezz’ora di treno da Manhattan”. Il programma verrà girato prima dell’estate e i casting si stanno svolgendo su Facebook. Potete andare su www.163streamblvd.com o cercare su Facebook la pagina Smeraldas Nyc.

L’idea è di creare anche versioni italiane con dieci ragazzi americani che dovranno scoprire per la prima volta le nostre città come Roma, Firenze e la Puglia.