Sei giovedì e una domenica, un libro dedicato a Pinocchio e ai giocattoli di 130 anni di storia

da , il

    Sei giovedì e una domenica, un libro dedicato a Pinocchio e ai giocattoli di 130 anni di storia

    Sei giovedì e una domenica. Pinocchio e il Paese dei Balocchi. Storie di giocattoli nei 130 anni del burattino più famoso del mondo’: un titolo lunghissimo per un libro che consiglio a tutte le mamme, a tutte coloro che hanno a che fare tutti i giorni con i bambini, ma anche a tutti coloro che non sono mai cresciuti del tutto e vogliono fare un viaggio alla scoperta di giocattoli che hanno fatto la storia. In occasione della celebrazione dei 130 anni di vita del burattino di legno più famoso di tutto il mondo, ecco che questo libro ci vuole raccontare i giochi più educativi con i quali i piccoli hanno potuto intrattenersi in questo lungo lasso di tempo!

    Pinocchio è una delle figure più affascinanti della nostra letteratura. Libro per l’infanzia ma non solo, che da 130 anni accompagna generazioni di bambini. Come i giochi presentati in questo libro edito dalla Casa Editrice MCM, un testo che vuole essere un omaggio alla grande fiaba di Pinocchio (e dal titolo si capisce benissimo che è scritto in onore del personaggio di Collodi, visto che è stato ripreso un capitolo del grande romanzo che ottiene ancora grandissimo successo in tutto il mondo!) ma anche ai giochi che hanno accompagnato generazioni di persone in più di un secolo.

    Moltissimi i giocattoli educativi famosi presenti in questo libro con i quali ci siamo intrattenuti a lungo, come ad esempio quelli prodotti da Quercetti, un’azienda italiana che propone sempre attività educative proposte sotto forma di giochi che piacciono a grandi e piccini. Balocchi con i quali tutti abbiamo giocato: un bel tuffo nella memoria per chi è grande e vuole ritornare piccino, ma anche pagine importanti per i cuccioli di casa che possono così scoprire come si divertivano da piccoli i loro ‘vecchi’.

    Il volume verrà presentato nella giornata di domani, sabato 28 gennaio 2012 a Firenze, presso Palazzo Vecchio, ma è già acquistabile online.