Schemi maglia: le scarpine da neonato a forma di fragola

Di seguito vi proponiamo un semplice schema per realizzare un paio di scarpine da neonato che ricordano tanto le fragole del bosco. Un'idea molto originale per rendere unico l'abbigliamento dei più piccoli. Lo schema è semplice da realizzare

Pubblicato da Assunta Corbo Mercoledì 1 settembre 2010

Schemi maglia: le scarpine da neonato a forma di fragola

Navigando online si possono trovare tante idee originali e carine per rendere unico l’abbigliamento dei neonati. Sono loro i nostri primi modelli su cui realizzare splendidi lavoretti fai da te magari a maglia o all’uncinetto. Qualche giorno fa abbiamo visto come realizzare un bellissimo cappellino con paraorecchie, oggi invece vediamo come mettere a punto delle splendide scarpine che ricordano tanto le fragole. Sono perfette per le bambine appena nate. In realtà possono essere realizzate sia in lana che in cotone, dipende dalla stagione in cui verranno indossate.

Per realizzare le scarpine a forma di fragola che vedete in foto vi occorre un gomitolo di lana o di cotone da 50 grammi; i ferri da 3,5 e un ago per la lana se decidete di farle per la stagione fredda. Ricordate anche i due bottoni per le scarpine.

Passiamo ora allo schema maglia che non è difficile da realizzare, promesso. Per prima cosa avviate 31 maglie nel colore principale scelto, il rosso se volete ricordare le fragoline di bosco. Lavorate quindi 4 ferri tutti a dritto. Nel 5° ferro lavorate a dritto la prima maglia, un aumento prendendo il filo trasversale tra le due maglie e lavorandolo a dritto ritorto (=1 aum.), 14 maglie a dritto, 1 aum., 1 maglia a dritto, 1 aum., 14 maglie a dritto, 1 aum., 1 maglia a dritto (31 maglie iniziali + 4 aum = 35 maglie).

A questo punto i ferri pari, quelli di ritorno, vengono lavorati sempre a dritto mentre quelli di andata, dispari, vengono lavorati cosi:

7° ferro: 1 a dritto, 1 aum., 14 a dritto, 1 aum., 3 a dritto, 1 aum., 14 a dritto, 1aum., 1 a dritto (35 m. + 4 aum. = 39 m.)
9° ferro: 1 a dritto, 1 aum., 15 a dritto, 1 aum., 5 a dritto, 1 aum., 15 a dritto, 1 aum., 1 a dritto (39 m. + 4 aum. = 43 m.)
11° ferro: 1 a dritto, 1 aum., 16 a dritto, 1 aum., 7 a dritto, 1 aum., 16 a dritto, 1 aum., 1 a dritto (43 m. + 4 aum. = 47 m.)
Dal 12° al 14° ferro si lavora a dritto. Poi si passa alla diminuzione del numero di maglie. Quindi il 25° ferro lavoratelo cosi: 13 a dritto, 1 accavallata semplice (cioè, passo una maglia dal ferro sinistro al ferro destro senza lavorarla, lavoro la maglia successiva a dritto e faccio passare la maglia non lavorata su quella lavorata) per 5 volte, 1 a dritto, 2 maglie insieme a dritto per 5 volte, 13 a dritto (47 m. – 5 m – 5 m. =37).

Procediamo poi come segue:

26° e 27° ferro: cambiamo colore e lavoriamo a dritto.
28° ferro: 10 a dritto, chiudiamo le 17 maglie centrali, 10 a dritto.
29° ferro: 10 a dritto, avviamo a nuovo con il filo del lavoro 9 maglie, lavoriamo le restanti 10 maglie.
Dal 30° al 34° ferro: lavoriamo a dritto.
35° ferro: chiudiamo tutte le maglie.

A questo punto non resta che cucire a punto maglia la suola e il dietro della scarpina e terminare il lavoro con un bottone laterale che fungerà semplicemente da decorazione.