Schemi maglia: le calze di Natale

Per il prossimo Natale 2011 vi spieghiamo come realizzare delle bellissime calze a tema natalizio che vi renderanno più caldo e soffice il Natale.

Pubblicato da Assunta Corbo Martedì 21 settembre 2010

Schemi maglia: le calze di Natale

Torniamo a parlare del Natale visto che abbiamo capito non essere poi cosi lontano da noi. Tre le idee di lavori a maglia perfetti per questo periodo dell’anno figurano certo le calze di lana. Sono ideali per scaldarsi nel freddo inverno ma anche come regalo per amici e parenti o ancora ottimi contenitori di dolci per l’Epifania. Le calze, oltretutto, sono facili da realizzare e si adattano anche alle meno esperte. I passaggi sono semplici e veloci. Di seguito vi proponiamo lo schema maglia per realizzare delle bellissime calze natalizie che vi faranno fare un figurone davvero.

Per realizzare le calze in lana con tema natalizio vi occorrono 50 grammi di filato a vostra scelta, ferri n. 3, un ferro ausiliario e l’ago per la lana. I punti impiegati per questo lavoro delizioso sono maglia tubolare, punto coste 1/1, maglia rasata dritta, maglia legaccio, punto treccia.

E ora passiamo al lavoro vero e proprio. Lo schema maglia parte con la lavorazione in tondo partendo dall’alto. Avv. 52 m per il bordo, lav. 2 g. a m.tubolare e 12 g. a p.coste 1/1 pari a 3 cm, aumentando 1 m nel corso del primo f. Impostate la maglia come segue: 4 m. a p. spina, 6 m. a p. treccia, 7 m. a p. spina, 6 m. a p. treccia, 4 m. a p. spina.

Quando mancano 10 cm al bordo proseguite in f. di andata e ritorno, solo sulle prime 26 m. (inizio tallone) lasciando ferme tutte le restanti m. lavorate 3 m. a m. legaccio 20 m. a m. ras. dir. 3 m. a m. legaccio. A 5 cm dall’inizio del tallone lasciate in attesa le prime e ultime 8 m. e continuate solo sulle 10 m. centrali. a m. ras. dir. riprendendo ai lati 1 m. ogni 2 f. per 8 volte, con questo schema: sulla destra del lavoro mettete sul ferro sinistro l’ottava maglia in attesa e lavorate ins. a dir. rit. con la prima delle 10 m. centrali; lavorate le 8 m. seguenti a dir. passate l’ultima delle 10 m. centrali senza lavorare, lavorate a dir. la prima delle 8 m. in attesa quindi accavallate la m. e passate sulla m. appena eseguita.

Dopo aver ripreso tutte le 8 m. in attesa riprendete ai lati 11 m. lungo ciascun margine del tallone e di seguito riprendete tutte le altre maglie in attesa e proseguite in tondo. Lavorate su queste ultime 27 m. mantenendo l’impostazione sottostante e lav. su tutte le altre m. a m. ras. dir.

Allo stesso tempo dim. sulle prime e ultime due maglie, delle m. che si lav. a m. ras. dir. 1 m ogni 2 f. per 3 volte. A 10 cm dalla fine del tallone dim., all’interno della prima e ultima maglia della parta a m. ras. dir e della parte eseguita con i diversi punti 1 m. ogni 2 f. per 4 volte e 1 m. ogni f. per 8 volte. Spezzate il filo, fatelo passare attraverso le maglie rimaste, tiratelo fino ad avvicinare bene tutte le m. e fermatelo sul rov. del lavoro