Sanremo 2010: Tony Maiello vince nella categoria Nuova Generazione

Ieri sera si è svolta la finale per la categoria Nuova Generazione di questo 60mo Festival di Sanremo. Ad avere la meglio è stato il giovane pupillo di Mara Maionchi Tony Maiello. Il suo brano "Il linguaggio della resa" è stato un vero successo per il pubblico e ha ottenuto il podio di questo festival. Molto felice ed emozionato Tony che ha ricevuto sul palco la visita a sorpresa (di tutti!) del papà commosso. Il premio della critica è andato, invece, a Nina Zilli per "L'uomo che amava le donne"

Pubblicato da Assunta Corbo Sabato 20 febbraio 2010

Sanremo 2010: Tony Maiello vince nella categoria Nuova Generazione

Ieri sera si è svolta la finale per la categoria Nuova Generazione di questo 60mo Festival di Sanremo. Ad avere la meglio è stato il giovane pupillo di Mara Maionchi Tony Maiello. Il suo brano “Il linguaggio della resa” è stato un vero successo per il pubblico e ha ottenuto il podio di questo festival. Molto felice ed emozionato Tony che ha ricevuto sul palco la visita a sorpresa (di tutti!) del papà commosso. Il premio della critica è andato, invece, a Nina Zilli per “L’uomo che amava le donne”.

Le canzoni della categoria Nuova Generazione di questo 60mo Festival di Sanremo dedicato alla musica italiana sono state molto apprezzate in generale. Ognuna di loro aveva un perchè. Interessanti tutti gli artisti.

Ad avere la meglio, però, è stato Tony Maiello che ha trionfato con il suo brano “Il linguaggio della resa”. Tony ha ottenuto il favore del pubblico da casa e dell’orchestra dell’Ariston.

Il suo brano lo potete ascoltare qui in alto. Di seguito, invece, il testo.

Il linguaggio della resa
Lui è lì e ricorda
sente la sua assenza
sveglio da più di un’ora ripensa a lei ancora
che l’abbracciava forte
durante quella notte di neve e di luce
L’orologio non gira
lo stereo non suona
tutto ora riposa nella sua stanza vuota
si chiude così una storia
com’è strana questa notte perchè
lei non c’è
Il tempo cambia ma ti spezza e ti lega

E’ il linguaggio della resa
la sua anima si è spenta
perchè dimentica l’attesa
tanto sa già che lei non tornerà
non ritornerà
E’ il linguaggio della resa
il suo cuore ormai non spera
perchè sognare non aiuta
tanto sa già che lei non cambierà
lei non cambierà

Perso nei desideri
tra mille pensieri
ricordi di ieri
fanno tremare e tremi
non riesci a stare fermo
vorresti dare un senso al tempo
che cambia spezza e ti lega

E’ il linguaggio della resa
la sua anima si è spenta
perchè dimentica l’attesa
tanto sa già che lei non tornerà
non ritornerà

Queste parole non fanno rumore ma riescono a dire che
la strada continua anche senza di lei
senza di lei
la strada più difficile

E’ il linguaggio della resa
il suo cuore ormai non spera
perchè sognare non aiuta
tanto sa già che lei non cambierà
lei non cambierà

Il linguaggio della resa è quando la tua vita all’improvviso cerca di cambiare faccia ma lo fa in silenzio fugge le emozioni e viaggia nella luce anche senza di lei
senza di lei

Sempre nella categoria Nuova Generazione è stata premiata Nina Zilli che ha ottenuto, per “L’uomo che amava le donne”, il premio della critica intitolato a Mia Martini, il premio della Sala Stampa RadioTv assegnato anche da Musicroom e di Assomusica per la miglior performance dal vivo.

Questa sera, tutti sintonizzati su Raiuno per la finale degli artisti big. Eliminati dalla gara Fabrizio Moro e Enrico Ruggeri. Per gli altri dieci artisti i giochi sono ancora aperti.