Ricetta della vellutata di broccoli verdi e coste con pinoli

Oggi ci cimentiamo nella preparazione di un piatto molto gustoso e morbido: vellutata di broccoli verdi e coste con pinoli. Una ricetta che sicuramente terrete tra i vostri piatti preferiti.

Pubblicato da Ryan86 Giovedì 25 marzo 2010

C’è qualcuno che dice che alimenti dello stesso colore siano facilmente abbinabili e il risultato vi sorprenderà. E’ così quindi che oggi proviamo a fare un esperimento pratico in cucina. Cercheremo di mettere insieme qualche ingrediente tendente al verde. Recuperiamo dal frigo un paio di mazzi di coste e due broccoletti. Non preoccupatevi, vi ripeto che l’esperimento vi sorprenderà e la vellutata di broccoli verdi e coste diventerà con buone probabilità uno dei vostri piatti preferiti. Provare per credere. Ecco gli ingredienti tanto per iniziare per 6 persone.

Recuperate 2 mazzi di coste; 2 broccoli verdi; 2 patate; circa un litro d’acqua; un po’ di sale (questo lo regolerete voi in base ai vostri gusti); 1 bel bicchiere di latte intero e fresco; 3 cucchiai di pinoli (che serviranno come ciliegina sulla torta); infine qualche fetta di pane rustico ai cereali che sarà l’accompagnatore ufficiale.

Come primissima cosa lavate bene le coste dopodiché tagliate solamente le foglie verdi, scartando i gambi (che potrete gustarvi comunque impanati come seconda portata oppure intinte nello stesso vellutato). Lavate bene anche i broccoli verdi e divideteli in pezzi abbastanza piccoli. Prendete adesso le patate e pelatele per bene, quindi lavatele e tagliatele. Mettete ora tutto il preparato di verdure in una pentola abbastanza capiente e aggiungetegli il litro d’acqua. Fate cuocere il tutto e dopo aver aggiunto il sale a piacere, frullate il preparato in modo da renderlo cremoso. Aggiungete adesso il bicchiere di latte e lasciate riposare per cinque minuti. Intanto che aspettate fate tostare i tre cucchiai di pinoli e metteteli in un piccolo recipiente a parte che metterete in tavola a disposizione degli ospiti insieme alle fette di pane rustico con cereali, che sarebbe il massimo se servito caldo, lasciato due o tre minuti nel forno o nei fornetti per il pane. Ecco pronto il capolavoro con un gusto deciso ma ammortizzato dal bicchiere di latte e i pinoli.