Preparare una cena perfetta in 5 mosse

da , il

    Preparare una cena perfetta in 5 mosse

    Ma che bella sorpresa che ci ha riservato il nostro compagno! Si è preso la briga di invitare una decina di amici a cena senza neanche consultarci. Beh poco male se non fosse che ce l’ha detto all’ultimo momento… calma, respiriamo, non lasciamoci prendere dall’ansia. Preparare una cena in poco tempo è possibile, basta riflettere un attimo, raccogliere le idee e seguire i nostri consigli.

    Punto Uno: Guardiamoci intorno. In che condizioni è la nostra casa? Che dire…? Parlare di disordine è un eufemismo. Non perdiamo il controllo e ricordiamoci che non c’è tempo da perdere, quindi è inutile sprecarlo a discutere o a lamentarsi. Gambe in spalla e ramazza in mano, le faccende domestiche gioveranno non solo alla nostra casa ma anche al nostro fisico. Ma lo sapevate che rassettare casa, fa bruciare calorie meglio di una seduta di tapis roulant?

    Punto due: Piuttosto che correre dal vicino a chiedere la carta da forno, il cucchiaio di legno o l’apribottiglie, facciamo l’inventario degli utensili presenti nella nostra cucina e acquistiamo quello che manca.

    Punto tre: Se non siamo mai state delle maghe dei fornelli, evitiamo di avventurarci nella preparazione di piatti troppo elaborati. Meglio puntare sui classici, e la tradizione culinaria italiana è ricca di piatti gustosi ma al tempo stesso facili da realizzare. Una pasta al pomodoro e basilico, dei taglioni la pesto, come ci sembrano? Se preferiamo invece un piatto a base di pesce, gli spaghetti alle vongole potrebbe essere l’alternativa ideale.

    Ovviamente ad un primo piatto a base di carne va accompagnato un secondo a base di pesce. Così per il vino, bere un rosso corposo mangiando una trota al cartoccio, non sarebbe il massimo.

    Punto quattro: Definito il nostro menù, muniamoci di carta e penna e facciamo la lista della spessa, prestando attenzione a non dimenticare niente.

    Punto cinque: Giunti alla fase catartica, noi davanti ai fornelli, pronte per metterti all’opera, ricordiamoci di mettere a portata di mano tutto quello che ci serve per la realizzazione dei piatti. E per non ritrovarci con una pila di pirofile da lavare lunga come la torre di Babele, cerchiamo di sistemare via via che prepariamo!

    Punto sei: Non facciamoci trovare dai nostri invitati con la crestina in testa, la faccia sporca di farina e il mestolo in mano. Quindi una volta ultimati i preparativi in cucina, corriamo a farci belle, del resto anche l’occhio vuole la sua parte!