Matrimonio: le partecipazione fai da te

Per il vostro matrimonio potete preparare con le vostre mani delle originali partecipazioni. Meglio di quelle acquistare perchè possono rispecchiare la vostra personalità e dire molte cose di voi. Ecco qualche consiglio

Pubblicato da Assunta Corbo Giovedì 8 aprile 2010

Matrimonio: le partecipazione fai da te


In questi giorni non sento altro che parlare di matrimoni.
C’è chi lo sta aspettando ormai con trepidazione e chi è ancora nella fase organizzativa. In questo ultimo caso magari state cercando una partecipazione fai dai te molto originale. Io per esempio quando mi sono sposata ho fatto tutto da sola, partecipazioni incluse. E’ stato divertente e mi ha fatto entrare di più nel vivo del mio evento. Vediamo qualche consiglio.

Le spese di un matrimonio sono davvero tante e per questo se si ha un pò di fantasia e di pazienza ci sono cose che si possono realizzare con le proprie mani. Per esempio le partecipazioni, niente di più semplice. La cosa divertente è proprio quella di personalizzare l’invito al grande evento.

Ci sono negozi specializzati in cui si trovano dei kit per realizzare le partecipazioni ma con un pò di fantasia potete creare qualcosa di davvero unico e originale. Per esempio io ho acquistato della carta tipo papiro in formato A4. Ho impostato sul pc la scritta che mi interessava con i dati degli sposi, luogo della cerimonia e dell’evento e li ho stampati. Potete usare qualcune carattere vi piaccia, anche in base alla vostra personalità. Quindi ho tagliato i rettangoli con le scritte, indicativamente 16×12 centimetri.

Per le buste ho utilizzato una carta di riso leggerissima. Ho tagliato pezzi di carta più grandi del rettangolo-invito e realizzato una busta. Potete anche semplicemente avvolgere la partecipazione nella carta di riso. Per chiudere poi potete usare ceralacca oppure, come ho fatto io, un filo di raffia sul quale applichere come decorazione un fiore, una spiga, un nastro colorato. Io ho messo girasole e spiga con un nastro azzurro a fare da contrasto.

Questa è stata la mia partecipazione ma in realtà potete davvero spaziare con la fantasia e crearne di bellissime. L’unico consiglio che posso darvi è di mantenere una stessa linea anche per le confezioni delle bomboniere, per le decorazioni in chiesa, per i biglietti di ringraziamento.