Le spiagge più inquinate del mondo

Quali sono le spiagge più inquinate del mondo? Ecco alcune delle peggiori per quanto riguarda l'inquinamento.

Pubblicato da Elena Arrisico Mercoledì 10 agosto 2016

Le spiagge più inquinate del mondo

Quali sono le spiagge più inquinate del mondo? Purtroppo, la Terra è vittima della mano dell’uomo che dimostra, ancora oggi, di non comprendere appieno il valore che ha il pianeta in cui viviamo: per questa ragione, inquinamento e rifiuti sono praticamente ovunque si trovi l’essere umano e il mare non è escluso da tutto ciò. Le zone costiere non balneabili sono presenti in diverse località del mondo e, purtroppo, sembra che la situazione non sia destinata a migliorare. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco le spiagge più inquinate del mondo.

Le spiagge inquinate: California, Bali, Australia e Giappone

Huntington Beach

Iniziamo dagli USA e dalla California, dove si trovano ben due spiagge inquinate, ovvero la Doheny State Beach e l’Huntington Beach: nella prima, la balneazione è vietata – sono presenti dei cartelli segnaletici in merito – in quanto nelle sue acque è presente un’elevata concentrazione di batteri fecali; mentre, la seconda spiaggia pare continui a essere visitata dai turisti sebbene, dal 1998, molti surfisti accusino malori fisici dopo aver trascorso del tempo in acqua. La Seminyak Beach a Bali è una bellissima località turistica, purtroppo rovinata dall’inquinamento causato dai rifiuti, dalle sostanze chimiche e dai materiali di scarto provenienti da attività agricole e industriali, oltre che dalle acque di scarico delle fognature della zona. La spiaggia di Port Philip Bay sorge in Australia – per l’esattezza, a Melbourne – ed è caratterizzata dall’elevata presenza di rifiuti: tra la sabbia non è, infatti, raro trovare siringhe e vetro; motivo per cui non è adatta alla balneazione. Odaiba Bay si trova in Giappone, sull’omonima isola artificiale della baia di Tokyo: qui, è vietato nuotare nelle acque dal 2003 e ciò per via dell’elevata concentrazione di batteri fecali e non solo.

SCOPRI LE SPIAGGE PREMIATE PER IL MARE

Le spiagge inquinate: India, Gran Bretagna, Cina, Repubblica Domenicana e Indonesia

Blackpool Beach

La Chowpatty Beach è una spiaggia in India – a Mumbai, per l’esattezza – ricoperta da rifiuti provenienti dalle imbarcazioni, ma non solo: le acque sono, infatti, inquinate anche dal rovesciamento in mare di 60 mila tonnellate di carbone provenienti dall’imbarcazione cargo MV Rak. In Gran Bretagna, si trova la Blackpool Beach: si tratta di una delle spiagge più visitate della zona e altrettanto inquinata. A Hong Kong, in Cina, sorge la Repulse Bay: questa spiaggia è stata rinominata così proprio per via dell’inquinamento e per la presenza di sostanze dannose nelle acque, le quali minacciano l’ecosistema marino e provocano cattivi odori impossibili da ignorare. Nella Repubblica Domenicana, si trova Haina Beach: qui, purtroppo, l’elevata presenza di piombo nel suolo – causato da un ex impianto statunitense, che si occupava di batterie di automobili – ha provocato sintomi di avvelenamento da piombo nella popolazione, negli anni Novanta. Infine, Marunda Beach si trova in Indonesia – a Jakarta, per l’esattezza – ed è una spiaggia sommersa dai rifiuti, che galleggiano anche sulla superficie dell’acqua.

SCOPRI LE SPIAGGE PER CANI