Le regole per apparecchiare la tavola in modo impeccabile

Le regole per apparecchiare la tavola ci permettono di fare sempre bella figura se abbiamo degli ospiti: scopriamo quindi come si apparecchia la tavola con stile e gusto e come si posizionano, piatti, bicchieri e posate. D’ora in poi apparecchiare la tavola sarà per voi un gioco da ragazzi.

Pubblicato da Elisabetta Fonte Giovedì 31 marzo 2011

Per le vostre cene speciali, per i pranzi della domenica, se volete fare bella figura, imparate le regole per apparecchiare la tavola in modo impeccabile. Per farlo, seguiamo alcune regole per una tavola ben apparecchiata: i vostri ospiti non potranno esimersi dal complimentarsi. I suggerimenti sono presi dal Galateo, dove troviamo indicazioni formali su come apparecchiare la tavola.

Oltre a rispettare le regole per apparecchiare la tavola, potete aggiungere qualche tocco personale come i tovaglioli a ventaglio. Visto il periodo, inoltre, per decorare la tavola potete realizzare come centrotavola uno speciale uovo di Pasqua in feltro. Le idee da questo punto di vista sono moltissime, non avrete problema a trovare quella che più si adatta allo stile con cui apparecchiare la tavola.

Tra le regole per una tavola ben apparecchiata trovate indicazioni sulla tovaglia, che dovrebbe essere preferibilmente di un unico colore o comunque con fantasie piuttosto sobrie, magari tono su tono, e in linea con la tinta dei piatti. Per imparare come si apparecchia la tavola in modo perfetto un elemento importante sono i piatti, posizionati regolarmente tra l’uno all’altro. Questa regola per apparecchiare la tavola serve affinché gli ospiti possano avere tutti la medesima libertà di movimento. L’ordine con il quale si apparecchia la tavola è partire dal sottopiano, mettendo sopra il piatto piano e sopra ancora un piattino piccolo, perfetto per gli antipasti. Quando si passerà alla prima portata, questo sarà cambiato con il piatto fondo. A sinistra dei piatti ci sarà un altro piattino, adibito per poggiare il pane.

Una delle cose più complicate tra le regole per apparecchiare la tavola è l’ordine delle posate, che vanno messe a tavola in base a come vengono utilizzate. Le lame sono a destra, e la parte tagliente va indirizzava verso l’interno, mentre le forchette si trovano dall’altra parte con l’estremità verso l’alto. Il cucchiaio, non sempre presente, va messo dal lato dei coltelli, alla loro destra. Le posate che si useranno durante l’antipasto sono le più esterne proprio perché le prime ad essere utilizzate, mentre quelle da dolce e frutta vanno messe tra i piatti e i bicchieri.

Proprio i bicchieri sono il tocco che manca per capire fino in fondo come si apparecchia la tavola, e devono essere posizionati davanti ai piatti con un ordine ben preciso: le regole per apparecchiare la tavola dicono che il bicchiere grande -quello per l’acqua- è all’estrema sinistra, seguito da quello per il vino rosso, da un altro calice per il vino bianco ed eventualmente dal flute per il vino da dolce, da mettere dietro gli altri.