Lavori ai ferri: come creare un leggero maglione a punto treccia

Ecco un lavoro a maglia per realizzare un bellissimo maglione leggero. L’ideale per la primavera appena iniziata, nelle sere ancora un po’ fresche. Ecco tutte le indicazioni per confezionarne uno.

Pubblicato da Ryan86 Venerdì 25 marzo 2011

Ecco per voi un bellissimo lavoro ai ferri che prevede la lavorazione di un bellissimo maglione a punto treccia. Vediamo di seguito il materiale ed i punti necessari per realizzarlo al meglio. Materiale: 450 gr di filato 100% poliammide, ferri n.3-3,5 ed un uncinetto 3,5. Punto smerlo: su un numero di maglie divisibile per 18+3. Lavorare seguendo il diagramma 1. Le cifre a destra sono i ferri di andata mentre quelle di sinistra quelli di ritorno. Nei ferri di ritorno non indicati, lavorare le maglie come si presentano, le gettate a rov. In larghezza iniziare con la m. di vivagno che precede il rapporto, ripetere sempre il rapporto e terminare con le 2 m. che seguono il rapporto. In altezza lavorare 1 volta dal 1° al 14° ferro.

Punto treccia: su un numero di maglie divisibile per 18+3. Lavorare seguendo il diagramma 2. Le cifre a destra indicano i ferri di andata. Nei ferri di ritorno lavorare le maglie come si presentano, le gettate a rovescio. In larghezza iniziare con le 10 maglie che precedono il rapporto, ripetere sempre il rapporto e terminare con le 11 maglie che seguono il rapporto. In altezza lavorare 1 volta dal 1° al 14° ferro poi ripetere sempre dal 9° al 14° ferro.

Realizzate un campione a punto treccia di 26 ferri e 26 maglie = 10×10 cm.

Dietro: avviare 147 maglie con i ferri n.3 e per il bordo, lavorare 14 ferri a punto smerlo. A 4 cm dall’inizio del bordo, proseguire con i ferri n.3,5 a punto treccia. A 56 cm dal bordo, per lo scollo, intrecciare le 29 maglie centrali e terminare le due parti separatamente, intrecciando dal lato scollo ogni 2 ferri 1 volta 5 maglie e 1 volta 3 maglie. A 2 cm dall’inizio dello scollo, intrecciare le 51 maglie rimaste per ogni spalla.

Davanti: lavorare come indicato per il dietro ma con uno scollo più profondo. A 52 cm dal bordo, per lo scollo, intrecciare le 21 maglie centrali e terminare le due parti separatamente, intrecciando dal lato scollo ogni 2 ferri 1 volta 3 maglie, 2 volte 2 maglie e 5 volte 1 maglia. Alla stessa altezza del dietro intrecciare le 51 maglie rimaste per ogni spalla.

Maniche: avviare 59 maglie con i ferri n.3 e per il bordo, lavorare 14 ferri a punto smerlo, iniziando con 1 maglia di vivagno e la maglia che segue la freccia a, ripetendo sempre il rapporto e terminare con le maglie che precedono la freccia C e 1 maglia di vivagno. A 4 cm dall’inizio del bordo proseguire con i ferri n.3,5 a punto treccia , iniziando con una maglia di vivagno e la maglia che segue la freccia a, ripetere sempre il rapporto e terminare con le maglie che precedono la freccia c e 1 maglia di vivagno. Aumentare ai lati ogni 4 ferri 23 volte 1 maglia e ogni 2 ferri 19 volte 1 maglia. Inserire le maglie aumentate nel punto treccia. A 41 cm dal bordo intrecciare le maglie.

Confezione: tendere le parti, inumidirle e lasciare asciugare. Chiudere le cuciture lasciando aperti sui fianchi i 27 cm in alto per gli scalfi manica. Rifinire lo scollo nel seguente modo: 1° giro: a punto basso. Chiudere questo giro e tutti i seguenti con 1 mezzo punto basso nel 1° punto basso nell’ultima delle catenelle del 1° punto alto. 2° giro: 3 catenelle che sostituiscono il 1° punto alto saltando 1 punto basso, 1 catenella, * 1 punto alto nel punto basso seguente, saltare un punto basso, 1 catenella *, ripetere sempre da * a *. 3° giro: lavorare 1 punto basso in ciascuno punto alto e attorno a ciascuna catenella. 4° giro: a punto gambero, lavorando 1 punto gambero solo ogni 2 punti bassi. Montare infine le maniche.