La palestra in casa: idee e consigli per organizzare lo spazio e scegliere l’attrezzatura giusta [FOTO]

Sei stanca di andare in palestra? Ti piacerebbe allenarti tra le mura domestiche? Scopri come organizzare uno spazio fitness nella tua casa.

Pubblicato da Anna Franceschi Martedì 13 gennaio 2015

L’home fitness sta diventando una vera e propria tendenza. Avere una palestra in casa è infatti considerato estremamente utile a causa della vita frenetica, del lavoro e dei molteplici impegni quotidiani che rendono difficile svolgere un’attività fisica nei centri specializzati. Per coloro che posseggono una casa spaziosa, è possibile attrezzare una stanza specifica poco utilizzata, ma nulla vieta di aggiungere un’area fitness utilizzando una porzione di una camera da letto o dello studio.

Scegliere l’ambiente della casa più idoneo

Il primo passo è quello di individuare quale possa essere lo spazio o la stanza migliore per diventare la palestra domestica. Uno spazio ben aerato e illuminato e con un’area sufficiente per muoversi sia da sdraiati che in piedi, sono le condizioni fondamentali. Potrebbe essere una porzione della camera da letto, di una veranda, del garage, del solaio o della taverna. Lo spazio necessario varia a seconda di quello che si intende realizzare. Se per esempio si ha intenzione di acquistare una macchina multifunzione potrebbero bastare anche 2 mq. Diverso è il discorso legato all’utilizzo di bilanciere, manubri e panca, dove lo spazio necessario dovrebbe essere di almeno 8 mq, fino ad arrivare a 10 o 15 mq per uno spazio ad hoc per una palestra mini ma completa. L’area dedicata al fitness potrebbe essere allestita anche all’esterno se la casa è dotata di un balcone, terrazza o giardino privato e coperto.

SCOPRI IL GREEN GYM, CIOE’ COME FARE GINNASTICA PRENDENDOSI CURA DELL’ORTO O DEL GIARDINO

Attrezzatura necessaria per allestire la palestra

Innanzitutto occorre stabilire un budget, cioè un prezzo massimo da non superare per l’acquisto delle attrezzature e dei macchinari, il cui numero dovrà essere proporzionale allo spazio a disposizione.
L’attrezzatura di base per la palestra in casa deve comprendere:
– Un tappetino di gomma, con cui sarà possibile eseguire quasi tutti gli esercizi per addominali, gambe e glutei.
– Una fitball, permette alcuni esercizi addominali con un buon supporto sulla schiena.
– Cavi elastici, che permettono di far lavorare spalle, dorsali, bicipiti, tricipiti e pettorali.
– Manubri e pesi, che fanno lavorare braccia e spalle e possono servire ad intensificare altri esercizi a corpo libero.
– Un mini step, che permette l’allenamento delle gambe in uno spazio ridotto.
– Una barra per trazioni che può essere attaccata sia al muro che alla porta.
– Una sedia robusta dalla linea essenziale.
Se si vuole allestire una palestra in casa più completa si possono scegliere i seguenti macchinari:
– Una panca piana con bilanciere e pesi e schienale reclinabile, per praticare tutti gli esercizi del bodybuilding.
– Manubri componibili, in modo da variare il peso per i diversi esercizi.
– Un tapis roulant, utile per il riscaldamento, il defaticamento o per fare una camminata/corsetta senza uscire di casa.
– Una cyclette o una spin bike.
– Uno stepper, che imita la salita delle scale.
– Un’ellettica, che imita un il movimento dello sci da fondo.
Altri elementi da considerare per l’allestimento della zona fitness sono un impianto hi-fi per la diffusione sonora, e l’installazione di uno schermo tv.

IMPARA A FARE UN DEODORANTE FAI DA TE PER LE SCARPE DA GINNASTICA

Un consiglio: prima di allestire una palestra in casa è importante consultare il proprio medico per capire quale sia l’attività più adatta tra quelle da praticare a casa.

Vedi anche: