Il giardino di Villa Della Porta

Vi presento uno dei parchi ritenuto tra i più belli d'italia. Trattasi del giardino di Villa Della Porta, in Valcuvia in provincia di Varese, nelle vicinanze del lago maggiore. La storia di questo parco si protrae da secoli ed è un luogo molto suggestivo che vale la pena visitare.

Pubblicato da Ryan86 Mercoledì 10 marzo 2010

Oggi vi vorrei mettere a conoscenza di una bellissima villa con giardino, forse una delle più belle in Italia, che si trova in Valcuvia, più precisamente a Casalzuigno in provincia di Varese. Oltre ad avere un giardino stupendo, ha alle spalle una storia che dura da secoli e il giardino che la circonda è frutto di molti cambiamenti e restauri apportati dai diversi proprietari che hanno avuto la fortuna di ereditare tutta la tenuta e che hanno ampliato pian piano la zona verde.

La villa è nata nel cinquecento come insediamento rustico della famiglia Della Porta, acquistata appunto da Giroldino Della Porta e comprendeva un ampio cortile. Tutta la struttura è divenuta poi centro di un’azienda in crescita che poco a poco si è allargata; tanto da dover ampliare le strutture interne alla villa, adibendo costruzioni per la lavorazione dei prodotti.

Nel seicento Carlo Girolamo Della Porta modifica il giardino e lo rinnova con una struttura a due piani, creando un cortile d’onore e aggiungendo aiuole, un nuovo cancello e numerose sculture.

Ma è nel settecento che Gian Angelo III Della Porta ha l’idea di rivoluzionare tutto sviluppando un giardino enorme che dato i problemi di spazio, è stato sviluppato non di fronte alla villa, bensì lateralmente e parallelamente ad essa sulla collina che si trova di fianco alla tenuta.

Tuttora la villa si trova nelle stesse condizioni architettoniche di tre secoli fa, con un elegante lastricato che dal vecchi cortile porta ad un piano inferiore e la strada che porta alla collina è organizzata in quattro terrazze ornate con balaustre e statue, attraversate da una maestosa scalinata che si apre su un enorme prato chiamato “il teatro” data la struttura ovale, incoronata da una stupenda fontana. Ora la villa è di proprietà della FAI (Fondo dell’Ambiente Italiano), donata dal senatore Camillo Bozzolo dopo una serie di passaggi di proprietà. Ora il parco è aperto al pubblico e vi consigliamo, se avrete opportunità, di visitarlo, in quanto ritenuto uno dei giardini all’italiana più belli. Portatevi con voi anche una macchina fotografica perchè avrete la possibilità di fare scatti di qualità.

Immagini tratte dal sito www.giardinaggio.it