Halloween 2010: menù e decorazioni da… urlo

da , il

    Halloween 2010:  menù e decorazioni da… urlo

    Halloween ci sta ormai bussando alle porte e quindi bisogna pensare ad un menù che sia in tema con zucche e fantasmi. Non possiamo certo farci cogliere impreparate e, soprattutto, non possiamo deludere i nostri bambini che ormai considerano questo appuntamento di inizio inverno un classico da festeggiare e che, in qualche modo, è diventato il preludio ai party natalizi. E allora cosa mettere sulla tavola la sera del 31 ottobre? Iniziamo proprio dalle decorazioni, una tovaglia arancione, magari anche di quelle di carte comunemente in commercio, ma arricchita da piccoli particolari.

    Sottopiatti ragnatela come quelli che avevamo proposto di recente, in quel caso pendevano dal soffitto, ma facendoli un po’ più grandi potranno essere perfette appoggiate sulla tovaglia, magari con un colore che spicchi, tipo il nero. Tovaglioli, sempre di carta, neri, arancio o gialli. Non devono mancare le candeline, e per sostenerle sceglieremo piccoli portacandele a forma di zucca e così potranno fungere anche da segnaposto, poi basterà prendere un cartoncino viola e scrivere con un bel carattere spaventoso, con pennarello color oro, il nome dei commensali e fissarlo davanti alla candelina.

    Per i piatti la fantasia potrà spaziare tra quelli di carta decorati oppure scegliere il vetro, le trasparenze esalteranno sia le pietanze sia le decorazioni. E arriviamo finalmente al menù. Una serata così speciale deve essere goduta da tutti, quindi meglio scegliere piatti da preparare in anticipo per evitare il fastidioso andirivieni dalla cucina. Orientiamoci su qualcosa di classico. La zucca sarà regina e quindi ecco qualche idea: farfalline di zucca e zucchine (ce ne sono in commercio in formato piccolo già aromatizzate) gratinate al forno con la zucca, lo speck e la provola. Per il secondo, polpettine in bianco servite su un nido di purè di patate e zucca con piccole guarnizioni di pancarré passato nel forno e ritagliato con lo stampino a forma di fantasmino.

    A parte un arancia svuotata e decorata come fosse una zucca e poi riempita con un’insalatina colorata. Per i dessert, via libera alla zucca fritta in pastella con zucchero a velo (versione dolce di una ricetta già consigliata), ma anche alle ciambelline fritte di patate con zucchero di canna e cannella. Servire le frittelle in una zucca svuotata e asciugata, le ciambelline in un cesto decorato che ricordi un po’ il cappello delle streghette di Halloween.

    Non dimenticate di dare nomi di fantasia, ma di grande effetto terrorizzante, ai piatti e alle bevande, solitamente i bambini amano questo gioco e così riescono a mangiare verdure e piatti che altrimenti non degnerebbero di uno sguardo. Buona spaventosa serata a tutti!