Giornata FAI di primavera, sabato 24 e domenica 25 marzo 2012

da , il

    Giornata FAI di primavera, sabato 24 e domenica 25 marzo 2012

    Tornano le giornate di primavera del FAI, per scoprire luoghi nascosti del nostro bel paese, che verranno eccezionalmente aperti al pubblico in questo primo weekend primaverile. Si tratta della 20esima edizione di questo gradito appuntamento che ci permetterà di visitare oggi, sabato 24 marzo, e domani, domenica 25 marzo, 670 beni. Un evento davvero molto importante, che ogni anno viene accolto con entusiasmo dagli italiani che possono così visitare palazzi, siti archeologici, castelli, chiese che, solitamente, durante l’anno rimangono chiusi ai visitatori.

    La primavera, stagione celebrata in molti libri che vi abbiamo proposto, è ormai arrivata e sono numerosissime le iniziative che ci permetteranno di vivere queste giornate all’aria aperta. Il FAI aprirà 670 beni in questo weekend, per un evento che riguarda tutte le regioni italiane. Ci saranno luoghi già interessati dalle scorse edizioni della Giornata del FAI, ma anche qualche gradevole novità.

    Tutta Italia sarà interessata dalle aperture straordinarie di questa giornata culturale. A Roma, ad esempio, potremo visitare il Complesso Borromiano dell’Oratorio dei Filippini, costruito nel Seicento su progetto di Francesco Borromini. Si potranno anche visitare dei tratti degli Acquedotti Claudio e Felice nell’incrocio in via Tuscolana. Se siete a Milano, invece, apertura straordinaria per il Palazzo della Banca d’Italia, mai aperto al pubblico. Aperti per l’occasione anche i Laboratori Ansaldo, che ottennero un grande consenso in occasione della Giornata del FAI del 2006. Se in questi giorni vi trovate, invece, a Napoli potrete fare un salto presso la Pontificia Reale Basilica di San Giacomo degli Spagnoli, all’interno del Municipio ospite di Palazzo S. Giacomo. A Gioiosa Jonica, infine, potrete ammirare i mosaici della Villa Romana del Naniglio, che già nel 2007 fu visitato da moltissime persone, che oggi potranno ammirare le nuove opere d’arte trovate durante alcuni recenti scavi archeologici

    Ma il programma è davvero ricchissimo e completo sul sito internet del FAI. In questa giornata potrete anche iscrivervi alla Fondazione, sostenendo le sue opere e ricevendo gli stessi privilegi di chi invece è tessarato da tempo. Tra i siti aperti abbiamo borghi, giardini, chiese, musei, ma anche aree archelogiche e percorsi naturalistici, per vivere all’aria aperta questo primo weekend di primavera.

    In occasione del 20esimo anniversario della Giornata FAI di primavera, inviando un semplice SMS al numero 45504 si potrà sostenere la Fondazione. Avrete tempo fino al prossimo 25 marzo 2012. Il costo di un sms è di 2 euro.