Fotografia: dieci regole base per un bello scatto

In questo periodo di feste legate al Natale, magari, state organizzando gite fuori porta o piccoli viaggetti che vi piacerà di certo immortalare in qualche scatto fotografico. Anche se state in casa, in effetti, potete fare foto ad amici, parenti e situazioni divertenti o romantiche. Non voglio insegnarvi a fare foto perchè ci vorrebbe un corso approfondito e professionale. Ci sono però alcune regole base che aiutano a fare una bella foto che resti un ricordo davvero indelebile.

Pubblicato da Assunta Corbo Venerdì 11 dicembre 2009

Fotografia: dieci regole base per un bello scatto
Pixabay

In questo periodo di feste legate al Natale, magari, state organizzando gite fuori porta o piccoli viaggetti che vi piacerà di certo immortalare in qualche scatto fotografico. Anche se state in casa, in effetti, potete fare foto ad amici, parenti e situazioni divertenti o romantiche. Non voglio insegnarvi a fare foto perchè ci vorrebbe un corso approfondito e professionale. Ci sono però alcune regole base che aiutano a fare una bella foto che resti un ricordo davvero indelebile o magari un’occasione per raccontare a chi non c’era di un momento di grande felicità.

La prima regola per fare un’ottima fotografia è quella di dividere idealmente la scena che si intende immortalare in 9 riquadri ottenuti intersecando due linee orizzontali e due verticali. I punti in cui le linee si incontrano sono quelli in cui posizionale gli elementi che hanno un ruolo importante nella composizione finale.
Seconda cosa importante è coinvolgere l’osservatore. Egli deve avere la sensazione di essersi trovato con noi al momento dello scatto. In questo modo destiamo l’attenzione e l’interesse di chi le guarda con noi e magari non c’era. Per lo stesso motivo è importante utilizzare prospettive interessanti. Se capite che un’inquadratura frontale è noiosa o banale allora cercate angolazioni insolite e originali. Meglio se utilizzate un grandangolo.
A volte può incuriosire scegliere una inquadratura con angolazioni originali e linee diagonali che rendono l’immagine più interessante. Fate attenzione anche a mettere a fuoco il soggetto principale che va isolato dallo sfondo. Cercate di non includere elementi di disturbo. Sesta regola importante è la valutazione del contesto. Una foto racconta una storia quindi la cornice in cui è inserito il soggetto è fondamentale per rendere più efficace il messaggio.
Veniamo al “problema” dell’orizzonte, una delle problematiche più discusse. Assicuratevi che sia ben allineato con i bordi del fotogramma a meno di ricercare effetti compositivi particolari. Evitate la posizione centrale. L’ideale è a circa 1/3 o a 2/3 dell’altezza. Un aiuto per una buona fotografia è quello di utilizzare elementi della scena per incorniciare l’immagine. L’effetto sarà tanto maggiore quanto più interessante sarà la cornice.
Penultima regola: non obbligatevi ad inserire nella foto tutti gli elementi che i vostri occhi vedono. Spesso è meglio eliminare elementi e forme che si ripetono. Possono correre in vostro aiuto i teleobiettivi e le ottiche lunghe. In ultimo luogo sfruttate simmetrie e riflessioni per creare immagini originali e interessanti. Il soggetto principale ripetuto e riflesso attira l’attenzione dell’osservatore incuriosendolo e portandolo a osservare con cura l’immagine.