Fitness: lo spinning

In palestra si fanno molte attività fisiche tra cui anche lo spinning. Pratica di gran moda qualche anno fa ma ancora praticata da molti. Come si pratica? A chi è indicato? Scopriamolo insieme con qualche indicazione utile

Pubblicato da Assunta Corbo Venerdì 19 marzo 2010

Fitness: lo spinning

Molte di noi hanno provato almeno una volta nella vita lo spinning. Sono ormai molte le palestre in Italia che hanno una sala di spinning, attività fisica che aiuta a tenersi in forma e che deve la sua nascita all’americano Jonny J.. Fu lui che tentò di riprodurre l’allenamento su una bici da strada in un centro fitness. Si fa in gruppo e per tanto è caratterizzato dal coinvolgimento e dal divertimento dato dalla musica e dalla compagnia.

Importante per praticare lo spinning è la cyclette da camera evoluta tecnologicamente. La lezione di spinning dura circa un’ora e comprende una fase inziale di riscaldamento della durata di circa dieci minuti. Durante questo periodo si fanno anche esercizi per le braccia. Dopo il riscaldamento la lezione prevede l’alternanza di momenti di grande sforzo ad altri di ritmo meno sostenuto.

I vantaggi dello spinning sono molteplici e riguardano soprattutto l’attività cardiaca e la muscolatura delle cosce che vengono cosi potenziate e rassodate. Non è da meno l’attività svolta con le braccia.

Si tratta di un’attività molto impegnativa e per questo implica un forte coinvolgimento dell’apparato cardio-circolatorio. E’ un’attività sconsigliata agli anziani e a chi soffre di problemi cardiaci. Va prestata molta attenzione anche alle articolazioni di ginocchia e tendini.

In ogni caso fate sempre una visita medica prima di iniziare questa attività.