Fai da te: cinture e bracciali Jiro Belt

Ricavare cinture alla moda da copertoni di vecchie biciclette: questa è la nuova idea geniale, messa in pratica dall'azienda JiroBelt. Una bella iniziativa trandy oltre che ecologica.

Pubblicato da Ryan86 Giovedì 4 marzo 2010

Incredibile quello che sono riusciti a partorire i creatori di questa linea di bracciali e cinture: l’idea innovativa, nonché ecologica, mette sul mercato vecchie camere d’aria di biciclette lavorate, trattate con prodotti che disinfettano la gomma e ultimate con l’aggiunta di una fibbia, con il fine ultimo di trasformarle in cinture alla moda e in formato più piccolo possono essere utilizzate anche come braccialetti. Un’idea riconducibile a quella di un Art-attack. Tanti colori e tanti modelli quanti sono i modelli di copertoni sul mercato per le bici da corsa (le più adatte per questa trasformazione).

Quella di utilizzare materiale di recupero, oltre ad essere un’idea lodevole, viene sfruttata per rendere unico ogni modello. Infatti ogni copertone ha la sua usura e la sua storia. Oltre che scegliere il colore, l’acquirente può personalizzare la cinghia scegliendo il modello della fibbia e dei due passanti.

Il prodotto finito si può acquistare alla modica cifra di 30 euro dal sito dell’azienda che li produce ovvero la JiroBelt, ma per chi ama il fai da te o per chi vuole bene al portafoglio, potrebbe rimboccarsi le maniche e armato di forbice e disinfettante potrebbe recuperare a gratis il materiale da vecchie biciclette abbandonate in garage, mettendo solo i soldi per l’acquisto delle fibbie. Non dimenticate che i più fanatici ritengono le vecchie biciclette come miniere d’oro per creare nuovi oggetti, sfruttando i pezzi recuperati: candelabri, lampade da tavolo o addirittura orologi e collane. Insomma, se avete amici, oppure voi stessi siete della categoria “non butto via niente”, questa è un’occasione per darsi da fare per liberare un po’ di spazio in cantina e in garage. Un’altra idea brillante per gli amanti della natura e della moda.

Immagini tratte dal sito www.jiro-belt.com