Essiccare i fiori a regola d’arte

Come essiccare mazzetti di fiori in casa. Ecco il metodo ideale per farlo. Si può eliminare l'acqua lasciandolo capovolto in una stanza ventilata ed asciutta oppure con della sabbia fine.

Pubblicato da Ryan86 Venerdì 12 marzo 2010

Essiccare i fiori a regola d’arte

Avrete di certo avuto occasione di ammirare composizioni floreali di fiori seccati. Non parlo di quel vaso di fiori che vi siete dimenticati di annaffiare e che solo per questo si è raggrinzito, bensì di un bel bouquet di fiori fatti essiccare a regola d’arte. Iniziamo col dire che per fare essiccare i fiori non basta lasciarli senz’acqua né attenzioni per qualche giorno, ma ci sta dietro un procedimento studiato. La lavorazione dei fiori può anche diventare un rito romantico per gli amanti del fai da te e anche per chi è alle prime armi, potrebbe diventare una passione.

Innanzitutto iniziamo col dire che i fiori muniti di petali carnosi (tipo i tulipani, tanto per intenderci), non sono i più indicati per questo tipo di lavoro, visto che hanno troppa acqua da smaltire. Come seconda cosa, i fiori che si intendono essiccare devono essere freschi e il più perfetti possibile.
Una volta procurato il mazzo di fiori che intendete essiccare, eliminate le foglie dagli steli e appendetelo a testa in giù in un locale poco luminoso e con un buon ricambio d’aria, evitando l’umidità, che rischierebbe di rovinarvi l’opera. Se i fiori in questione sono graminacee basterà una settimana, per le cucurbitacee ad esempio invece ci vorranno anche tre mesi prima che secchino completamente.

Esiste un altro metodo di essiccazione ovvero quello che prevede l’utilizzo di sabbia finissima che si può trovare nei vivai. Va prima lavata in un secchio, schiumando lo sporco che sale in superficie e facendola poi asciugare in forno a circa 50 gradi. Consigliamo anche l’utilizzo di gel di silicio, pratico per il risultato visivo oltre che a quello pratico: infatti assumerà una colorazione blu se asciutto e rosa quando assorbe l’umidità. Per utilizzare di nuovo, basta farlo riasciugare e ripristinerà il suo colore iniziale. Il gel di silicio rimane un po’ caro ma assicura un risultato migliore e più rapido.

Una volta che il fiore è essiccato spostatevi all’aria aperta e spruzzate della lacca su tutto il mazzetto, in modo da renderlo meno fragile.

Immagine tratta dal sito pollicegreen.com