Detersivi fai da te: ingredienti e ricette per farli in casa

Come confezionare detersivi fai da te per le principali esigenze di casa, in modo ecologico e naturale

Pubblicato da Camilla Buffoli Lunedì 3 giugno 2013

Detersivi fai da te: ingredienti e ricette per farli in casa

Chi l’ha detto che i detersivi per essere efficaci devono essere confezionati e acquistati al supermercato? Esistono anche ottime ricette fai da te, che garantiscono detergenti ecologici, alleati dell’ambiente e del portafoglio, visto che consentono un notevole taglio delle spese domestiche. Si possono utilizzare per pulire le superfici di casa, dal bagno ai pavimenti, ma anche per fare il bucato, a mano o in lavatrice, ecco gli ingredienti utili per creare detersivi naturali in casa.

Detersivi naturali ed ecologici

I detersivi chimici sono i più diffusi e, però, anche quelli potenzialmente più dannosi, sia per l’ambiente, sia per le tubature di casa, almeno secondo gli ambientalisti più convinti. L’ipotesi è che potrebbero far male, mentre la certezza è che costano parecchio, pesando sul bilancio famigliare.

Esistono alternative, più o meno industriali, più ecosostenibili, naturali e bio, ma, anche in questo caso, i prezzi sono spesso proibitivi. Per aggirare l’ostacolo, aggiudicandosi detersivi efficaci, ecologici ed economici, meglio puntare sui prodotti fai da te, che si confezionano in casa in poche semplici mosse e con pochi ingredienti.

Per la lavatrice

Gli ingredienti di un detersivo per la lavatrice in povere fai da te sono: 300 g di sapone di Marsiglia grattugiato, 150 g di percarbonato di sodio, 150 g di bicarbonato. L’alternativa, liquida, si ottiene miscelando e bollendo per qualche minuto, acqua, 200 g di sapone vegetale di Marsiglia, 100 g di bicarbonato, per poi aggiungere 25 gocce di olio essenziale di lavanda.

Un ottimo ammorbidente naturale, invece, si può ottenere utilizzando l’acido citrico (20 cc nell’apposito sportello della lavatrice).

Per i pavimenti

Un buon detergente dall’azione sgrassante per i pavimenti si ottiene miscelando un secchio di acqua calda, mezza tazza di aceto bianco e 15 gocce di olio essenziale di lavanda. Quando si tratta di superfici in legno, di parquet, invece, il consiglio è di affidarsi al potere pulente e nutritivo dell’aceto e dell’olio, unendo mezza tazza di aceto bianco e di olio vegetale e mezza tazza di acqua.

Per i piatti

Per lavare i piatti, si può utilizzare l’amido della pasta, residuato dalla cottura della stessa, unito al succo di un limone, ideale come sgrassante. In alternativa, si possono mescolare 100 g di aceto bianco, 400 ml di acqua, 3 limoni, 200 g di sale grosso, per poi far bollire e raffreddare in frigorifero per qualche minuto prima dell’utilizzo.

Per il bagno

L’aceto, dalla potente azione anticalcare, è il protagonista indiscusso della detersione naturale e fai da te, anche in bagno. Il consiglio, per far splendere tutte le superfici, dai rubinetti ai sanitari, è di mescolare in un diffusore spray due parti di aceto bianco e una parte di acqua.

Un’ottima alternativa, per i lavandini in ceramica e per i sanitari bianchi, è il bicarbonato: si consiglia di preparare una pasta con acqua e bicarbonato da passare sulle superfici interessate con l’aiuto di una spugnetta.

Per la lavastoviglie

Frullare, bollire per addensare e fari raffreddare una miscela composta dal succo di quattro limoni, 40 ml di acqua, 15 ml di aceto bianco, 5 g di sale grosso, per preparare un detersivo fai da te per la lavastoviglie. Anche il brillantante può essere naturale al 100%, basta diluire (con una proporzione del 15%) l’acido citrico in acqua.