Decoupage: set da tè di Keith Haring

Un set da tè realizzato con semplici colori acrilici, dedicato ad uno dei più grandi artisti di spray art del mondo. I soggetti da disegnare saranno tuttavia semplici perché si tratta di omini stilizzati. Bella idea, non trovate?

Pubblicato da Ryan86 Giovedì 20 gennaio 2011

Decoupage: set da tè di Keith Haring

Cosa ne pensate di questo set da tè decorato con colori acrilici? Per questo lavoretto abbiamo deciso di utilizzare come soggetto lo stile dell’artista Keith Haring, di cui avrete sicuramente visto qualche graffito. Difatti è uno dei più grandi rappresentanti al mondo di spray art, ovvero l’arte dei graffiti. Questo piccolo tributo ci permetterà al tempo stesso di riprodurre immagini semplici da realizzare e soprattutto da colorare, dato ce sono prive di sfumature. Vediamo insieme come decorare la teiera, dopodiché quella delle tazze sarà pressappoco identica.

Materiale occorrente: teiera smaltata preferibilmente nera o di colore molto scuro, colori acrilici bianco, rosso, nero e giallo, una matita ed infine un pennello a punta tonda numero 3.

Disegnare le sagome dei tipici omini di Keith Haring con la matita, in modo che si intravedano almeno in controluce i contorni. Potrete prima realizzarle su carta e poi ricalcarle sulla teiera se non vi sentite abbastanza sicure.

Ripassate quindi l’interno ed i contorni delle figure con il colore bianco acrilico. Per una colorazione più intensa dovrete effettuare più passate, aspettando la completa asciugatura della mano precedente. Ora, lasciando un bordo bianco di circa 3 millimetri come vedete nella foto, dipingete con il colore acrilico rosso l’interno dell’omino. Dopodiché lasciate asciugare e date vita ad un altro omino oppure qualche altra forma, prendendo spunto dalle opere dell’artista e dipingetele di colori diversi, come ad esempio il giallo ed il nero, comunque visibile per via del bordino bianco.

Ecco finito il nostro piccolo lavoro di decorazione. Attenzione che la teiera trattata in questo modo non potrà essere messa a contatto diretto col fuoco. In alternativa chiedete consiglio al vostro colorificio di fiducia per dei colori adatti a sopportare alte temperature.