Decoupage: come realizzare un vassoio con finta screpolatura

Per realizzare questo elegante e fine vassoio, utilizzeremo, oltre alla tecnica del decoupage, quella della screpolatura, scegliendo tra tanti il metodo che prevede l’impiego della gomma arabica.

Pubblicato da Ryan86 Domenica 15 agosto 2010

La screpolatura ottenuta con il metodo a due componenti è la più naturale, sia per la rete sottile che si viene a creare che per il fatto che questa si forma sopra il decoupage già avvenuto, prima della finitura con le vernici, conferendo al lavoro un aspetto omogeneo e naturalmente invecchiato. Con il metodo ad un solo componente invece il decoupage si ottiene a fessurazione avvenuta. Sono diversi i prodotti che potete trovare in commercio per realizzare questo tipo di screpolatura. Di seguito realizzeremo un vassoio utilizzando, tra i tanti, il metodo più conosciuto: quello con la gomma arabica.

Dipingete il vassoio uniformemente con il colore avorio. Ritagliate il soggetto di carta che incollerete nella posizione centrale e ricoprite tutto il vassoio con uno strato di colla vinilica e lasciate asciugare. Solo a questo punto, prima di stendere le vernici screpolanti, se lo desiderate potete intervenire con i ritocchi pittorici. Nel nostro caso sono state create delle sapienti sfumature chiaro-scure con l’aiuto di colori acrilici, medium ritardante , pennellini e spugnetta di gommapiuma. Una volta asciugato completamente, stendere una mano di vernice flatting sintetica opaca sopra l’intera superficie dell’oggetto.

Lasciate il vostro lavoro in un luogo asciutto e privo di polvere, iniziando a controllare dopo circa 2 ore lo stato della superficie che dovrà essere asciutta al tatto ma leggermente appiccicosa alla pressione. A quel punto stendete una mano di gomma arabica in modo uniforme, tirandola con il pennello fino a quando non avrete ricoperto completamente l’oggetto. Lasciate asciugare all’ombra evitando le fonti di calore. In caso di eccessiva umidità, che potrebbe pregiudicare la formazione delle crepe, ponete l’oggetto sotto un ventilatore d’aria. Dopo 48 ore iniziate la fase di annegamento con vernice all’acqua, ultimata la quale si passerà alla finitura dell’oggetto con vernice sintetica ed eventualmente cera.