Cucito: l’orlo perfetto fai da te

Fare l'orlo a gonne e pantaloni non è affatto una cosa difficile. Serve solo un pò di pazienza e qualche consiglio utile. Seguite questi passaggi per diventare un sarta provetta.

Pubblicato da Assunta Corbo Mercoledì 19 maggio 2010

Cucito: l’orlo perfetto fai da te

Quante volte abbiamo comprato un paio di pantaloni e dobbiamo rifare l’orlo? Capita molto spesso e non sempre abbiamo a disposizione un’amica o la mamma che ci aiuta. Ci troviamo sole a dover spendere, magari, dei soldini per farlo sistemare al negozio. Ma in realtà basterebbe un pò di impegno per fare l’orlo con le nostre manine. Basta seguire alcuni consigli per eseguire un orlo perfetto come farebbe una sarta provetta. Vediamo insieme come fare.


Partiamo dalla base di questo lavoro fai da te.
L’orlo dei pantaloni deve essere alto 4-5 centimetri mentre quello delle gonne 3-4 centimetri. In entrambi i casi dovete utilizzare un filo di cotone e ricordate sempre di finire il margine della stoffa a zig-zag in modo da evitare che si sfilacci.

Passiamo al lato pratico. A rovescio ripiegate il bordo della stoffa all’altezza desiderata e imbastitelo seguendo la linea della piega. Per i pantaloni applicate un battitacco in tinta sul giro del fondo. Regolate poi l’altezza dell’orlo misurando la distanza dalla piegatura e fissate con un’imbastitura. A questo punto fare l’orlo a punto nascosto o sottopunto.

Per relizzare l‘orlo a punto nascosto voltate il margine in sotto di 5-6 mm e fissatelo con un filo della trama sopra e qualche filo sotto. In questo modo non si vedrà il filo quando il pantalone sarà a dritto. Se invece volete fare l’orlo sottopunto con filo della trama sopra e qualche filo sotto fissate l’orlo con punti verticali o con un sottopunto irregolare. Tenete un intervallo di un centimetro l’uno dall’altro. Infine l’orlo a rollino per il quale occorre rollare il tessuto e fissarlo con qualche filo di trama sotto e sopra.