Cucina: ricetta marmellata di mele

Ecco come cucinare in pochi passi una sana e genuina marmellata di mele. Procuratevi prima dei vasetti per conservarla ermeticamente + 1kg di mele e 800gr di zucchero.

Pubblicato da Ryan86 Martedì 16 marzo 2010

Oggi vi propongo la preparazione di una marmella di mele. La mela è un frutto esistente in circa 5.000 varietà e quindi ci è possibile gustarla in qualsiasi periodo dell’anno e grazie alla sua grande diffusione è un frutto abbastanza economico. Ogni qualità di questo frutto è adatta a delle conserve. Anche la buccia è preziosa poichè, essendo ricca di pecticina serve a preparare ottime gelatine. Ha inoltre numerose proprietà curative: è digestiva, cotta combatte l’acidità di stomaco, con l’aggiunta di poco vino e zucchero ha un’azione lassativa e rinfrescante. E’ anche ricca di proteine e zuccheri e contiene fosforo più vitamine B e C.

Si lavano e si asciugano con cura le mele per togliere ogni eventuale traccia di antiparassitari; si tagliano poi a fette eliminando i piccioli e i torsoli, lasciando invece le bucce; quindi pesatene 1kg. Si mettono in una pentola con acqua e si pongono al fuoco lasciandole cuocere e mescolando di tanto in tanto finchè non si sono spappolate e hanno assorbito buona parte del liquido.

Si passano ora al setaccio o al passaverdura, si rimette la polpa al fuoco con lo zucchero (800 grammi) nelle proporzioni indicate e si riprende la cottura a fuoco moderato, rimestando quasi in continuazione finchè la marmellata avrà aggiunto la giusta consistenza. Per capirlo basta versarne una piccola quantità in una tazza con acqua e se va sul fondo senza sciogliersi ci siamo. Si invasa subito in recipienti preriscaldati che si chiudono ermeticamente. E il gioco è fatto.

Immagine tratta dal sito rebeccadelsol.blogspot.com