Cosmetici fai da te: l’acqua di rose

Possiamo fare da sole l'acqua di rose. Il procedimento è molto semplice; è sufficiente procurarsi delle rose non trattata, acqua dstillate, una pentola e dell'olio essenziale di rosa per uso cosmetico

Pubblicato da Irene Sabato 28 maggio 2011

Cosmetici fai da te: l’acqua di rose

Sono un’utilizzatrice di acqua di rose: la uso mattina e sera su viso e collo dopo la normale pulizia del viso. La uso anche per la mia bambina che ha la pelle parecchio delicata. L’acqua di rose è profumatissima, rinfrescante, tonificante e non irrita la pelle. Qualche goccia su un dischetto di cotone messo poi sulle palpebre è un toccasana per occhi stanchi e affaticati. Vi piacerebbe preparare l’acqua di rose da sole, senza bisogno di acquistarla? Il procedimento è semplice e abbastanza rapido.
Vediamo cosa serve per preparare l’acqua di rose:

  • Petali di circa dieci rose non trattate. L’ideale sarebbero le centifolie.
  • Acqua distillata, 1 dl.
  • Olio essenziale di rosa per uso cosmetico; lo trovate in erboristeria.
  • Mettete i petali di rosa in un colino o in una garza ben chiusa che immergerete in una pentola con l’acqua distillata che va portata ad ebollizione. Lasciate i petali in infusione per 20 minuti circa. Aggiungete qualche goccia di olio di rosa, poi filtrate e conservate in un contenitore a chiusura ermetica.