Come si fa la pasta di mais

da , il

    Chi di voi ha l’hobby della pasta di sale sa benissimo quanto sia fondamentale ottenere un impasto liscio, omogeneo e che non risenta dell’umidità. Sapete anche che tutte le creazioni realizzate con la pasta di sale vanno poi cotte. Esiste una ricetta alternativa con la quale si ottiene un impasto che non necessita cottura. La cosa più importante è che gli oggetti realizzati con questo impasto non risentono dell’umidità, non si rompono e la loro superficie è perfettamente liscia. Inoltre si possono lavorare sfoglie sottilissime.

    Vediamo insieme la ricetta “alternativa” della pasta di sale.

    Questa ricetta prevede l’utilizzo della maizena, cioè l’amido di mais.

    Ingredienti:

  • Una tazza di maizena
  • una tazza di colla vinilica
  • un cucchiaio di olio di vaselina
  • un cucchiaio di succo di limone
  • Versate gli ingredienti in un pentolino antiaderente e mescolate a fuoco lento fino a che l’impasto non aderirà alle pareti del pentolino senza attaccarsi.

    Quando l’impasto è quasi freddo iniziare a manipolarlo per renderlo omogeneo.

    A scelta potete colorare la pasta oppure colorare l’oggetto dopo averlo terminato.

    Gli oggetti creati con la pasta di mais vanno lasciati asciugare a temperatura ambiente per 48 ore, mentre l’impasto avanzato può essere conservato in sacchetti di plastica ben sigillati.