Come si coltivano le Petunie

Le Petunie sono piante da fiore molto decorative e con fiori dai colori vivaci che sbocciano dalla primavera fino all'autunno inoltrato. Possono stare all'esterno solo durante la bella stagione, ma in inverno vanno messe al riparo

Pubblicato da Irene Martedì 24 maggio 2011

Le Petunie sono piante da fiore annuali, molto decorative. Le Petunie producono fiori dai colori vivaci che sbocciano dalla primavera fino in autunno inoltrato. La particolarità di questa pianta è che le foglie sono profumate e ricoperte da una sottile peluria. Le Petunie si sviluppano in cespugli di piccole-medie dimensioni: non superano, infatti, i 60 cm circa di altezza. Le Petunie si possono piantare in vasi, ciotole, oppure nel giardino per creare delle bellissime aiuole colorate. Vanno bene anche per le bordure.
I fiori delle Petunie sono di vario tipo e colore: con petali striati, con venature, a corolla doppia, stropicciata, con corolla gigante. Esistono anche Petunie nane e Petunie rampicanti.

Le Petunie non sono particolarmente difficili da coltivare: bisogna utilizzare un terriccio universale. L’unica cosa a cui bisogna fare molta attenzione è la somministrazione dell’acqua: in estate vanno annaffiate abbondantemente ogni giorno, durante la primavera ogni 2-3 giorni.

Le Petunie vanno messe in posizione luminosa ma al riparo dal vento e dalle correnti d’aria. Prima che inizi il freddo, bisogna ritirare le petunie all’interno.

Nella fotogallery potete ammirare alcune immagini di Petunie.