Come pulire il forno in modo naturale: i rimedi fai da te più efficaci

La pulizia del forno è fondamentale sia per motivi di igiene che per garantire all'elettrodomestico una durata maggiore. Come pulire il forno incrostato senza fatica dal grasso bruciato, dalle incrostazioni e dalla muffa? Sono tanti gli ingredienti naturali che potete trovare in cucina, utili non solo per le pulizie di casa ma anche per pulire il forno: acqua e bicarbonato, limone, aceto e sale, sono solo alcuni dei rimedi naturali che potete adottare. Ecco tutti i consigli utili e i rimedi fai da te per avere un forno pulito e igienizzato.

Pubblicato da Anna Franceschi Martedì 18 aprile 2017

Come pulire il forno in modo naturale: i rimedi fai da te più efficaci

Foto di Africa Studio/Shutterstock.com
Quando ci si occupa della pulizia della cucina, sorgono spesso dubbi su come pulire il forno in modo naturale . Tra gli elettrodomestici della cucina, il forno è infatti il più “antipatico” da pulire, ma è bene sapere che può essere trattato anche in modo naturale; al bando quindi i detersivi chimici disponibili in commercio, perchè forse non tutti sanno che se non utilizzati e risciacquati a dovere, rischiano di lasciare tracce potenzialmente dannose sugli alimenti cotti in forno. Via libera invece agli alleati della pulizia offerti dalla natura, come il bicarbonato di sodio, l’aceto, il sale e il limone, molto utili per pulire il forno senza fatica dal grasso bruciato, soprattutto senza fare troppa fatica. Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco quali sono i rimedi fai da te più efficaci per pulire il forno in modo naturale e liberarsi di muffa e incrostazioni.

Tra gli elettrodomestici che utilizziamo in cucina, il forno è probabilmente quello che, al momento della pulizia, crea maggiori difficoltà: spesso, infatti, rimuovere lo sporco e le incrostazioni che si formano durante la cottura dei cibi, risulta complicato, soprattutto se si utilizzano prodotti chimici che danno fastidio agli occhi, alle vie respiratorie e alla pelle delle mani come quelli a base di soda caustica o solventi tossici. Ma niente paura, oggi vi spieghiamo come pulire il forno in modo naturale utilizzando ingredienti ecologici, biodegradabili, rimedi fai da te capaci di svolgere un’azione pulente uguale ai detersivi utilizzati abitualmente.

Come pulire il forno con l’aceto

Per aggiudicarsi un forno pulito si può puntare su un mix di aceto di vino bianco nella quantità di mezzo litro, in aggiunta a del sale grosso nella quantità di 250 grammi.
Dopo aver mescolato il tutto fino al completo scioglimento del sale, non vi resterà che mettere il liquido ottenuto in uno spray e vaporizzarlo sulle pareti del forno tiepido, per poi sciacquare ed eliminare ogni residuo con una spugna umida.

Come pulire il forno con il sale grosso

sale grosso pulire forno
Il sale grosso non serve solo per insaporire piatti e pietanze, ma è anche molto utile per la pulizia e la disinfezione del forno, in special modo se dovete rimuovere le incrostazioni.
Create una miscela pulente con mezzo litro di acqua e 250 grammi di sale grosso. Il composto ottenuto va passato sulle pareti del forno, con una particolare attenzione per incrostazioni e macchie e, dopo aver lasciato agire per 15-20 minuti, è necessario risciacquare e pulire il tutto con una spugna umida. Provare per credere!

Come pulire il forno con il limone

Limoni tagliati
Il limone è un frutto particolarmente indicato per la pulizia di casa e degli elettrodomestici: è infatti utile per contrastare la presenza di cattivi odori – il limone deodora, efficacemente – e vanta delle proprietà disinfettanti, sgrassanti e pulenti davvero eccellenti.
Utilizzate il limone anche per pulire il forno: tornerà come nuovo e riuscirà a rimuovere macchie, aloni e incrostazioni con successo.

Come pulire il forno con il bicarbonato di sodio

Bicarbonato
Gli usi del bicarbonato di sodio sono davvero infiniti. In cucina, come le nostre nonne sapevano bene, c’è tutto l’occorrente necessario per pulire e infatti il bicarbonato di sodio è uno degli ingredienti adatti a pulire anche il forno: potete utilizzarlo da solo, con l’aggiunta di acqua o altri ingredienti.

Bicarbonato e sale

Il sale vanta numerosi usi alternativi, fra cui anche la pulizia del forno utilizzandolo in sinergia con il bicarbonato di sodio.
Per la pulizia del forno incrostato e macchiato si deve versare qualche cucchiaino di sale e bicarbonato di sodio nell’acqua. Una volta fatto ciò, agitate la soluzione all’interno di un contenitore spray e procedete pure con la pulizia delle superfici del forno, che tornerà al suo originario splendore.

Bicarbonato e aceto

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato in aggiunta all’aceto come ottimo metodo naturale per pulire il forno di casa, ma anche altre superfici ed elettrodomestici. Proprio come il limone, anche l’aceto vanta dalle proprietà sgrassanti, disinfettanti e anticalcare, diventando un ottimo detersivo fai da te soprattutto se mescolato al bicarbonato di sodio.
Per un risultato ottimale, mescolate bicarbonato di sodio e aceto insieme all’interno di un contenitore spray e spruzzatelo nel forno, passandolo con una spugnetta morbida o un panno in microfibra pulito.

Come pulire il forno ventilato

Come pulire il forno ventilato
Grazie ai metodi naturali è possibile agire sulle macchie di bruciato, di grasso e sulle incrostazioni in generale con un minimo sforzo anche nei forni ventilati. Questi forni, oggi molto venduti, prevedono la cottura dei cibi veloce e uniforme attraverso l’attivazione di una ventola, ed è inoltre possibile cuocere più piatti contemporaneamente senza che si mescolino i loro odori.
Un sistema naturale che non necessita di alcun ingrediente per pulire il forno ventilato è il vapore. Grazie ad un apparecchio che genera vapore ad alta temperatura è possibile raggiungere qualsiasi angolo e punto difficilmente raggiungibile con le mani e sgrassare il forno incrostato facendolo tornare come nuovo dopo aver raccolto tutto lo sporco colato sul fondo.

Come pulire le guarnizioni del forno

Esistono forni che prevedono la facile rimozione delle guarnizioni tra lo sportello e la struttura del forno e in questo caso per pulirle sarà sufficiente immergerle in una bacinella di acqua calda con una miscela naturale. Per prepararla vi occorrono i seguenti ingredienti:

  • succo di 3 limoni
  • mezzo litro di acqua
  • 2 cucchiai di sale
  • 100 ml di aceto bianco

Dopo 10/15 minuti si potrà provvedere a togliere lo sporco ammorbidito mediante uno spazzolino e dopo averle risciacquate e asciugate è possibile rimontarle.
Nel caso invece le guarnizioni fossero fisse, esse possono essere pulite mediante lo spazzolino imbevuto di sapone per i piatti naturale e acqua molto calda, per poi essere sciacquate con una spugnetta bagnata.

Come pulire il vetro e lo sportello del forno

Il vetro del forno può essere facilmente pulito utilizzando, ancora una volta, dei metodi naturali che si possono trovare nelle nostre cucine, ovvero:

  • aceto bianco
  • bicarbonato di sodio
  • acqua

Preparate la soluzione utilizzando questi ingredienti, quindi mescolate e attendete che la schiuma si calmi, poi trasferite il liquido all’interno di un flacone spray e passate alla pulizia del vetro del forno con una spugna morbida.

Come pulire le pareti del forno

Come pulire le teglie e le griglie del forno
Sulle pareti e sulle griglie del forno si depositano gli schizzi del cibo che cuciniamo e per pulirle bisogna fate attenzione a non grattarle troppo energicamente per evitare di danneggiare l’elettrodomestico. Ma anche in questo caso è possibile utilizzare i portentosi rimedi naturali utilizzati anche dalle nostre nonne.
Davanti alle incrostazioni più difficili o per una pulizia profonda, le pareti vanno pulite con una miscela di:

  • aceto bianco
  • sale
  • acqua

La pulizia quotidiana può essere, invece, fatta utilizzando un sapone naturale, che si prepara mescolando:

  • succo di 3 limoni
  • mezzo litro di acqua
  • 2 cucchiai di sale
  • 100 ml di aceto bianco

Come pulire la leccarda, ossia la teglia o piastra del forno

come pulire la leccarda del forno
La leccarda da forno è spesso attaccata dalle incrostazioni e dalle bruciature, ma anche in questo caso si possono utilizzare rimedi naturali o “ingredienti segreti”per farla tornare come nuova.
Si può pulire riempiendola con una miscela preparata con:

  • acqua bollente
  • 1 cucchiaio di sapone naturale per i piatti
  • 1 bicchiere di aceto

Bisogna lasciare che la miscela agisca per tutta la notte, lavandola poi la mattina con altro sapone per i piatti.
Vi siete incuriosite sull’ingrediente segreto? Parliamo dell’utilizzo della Coca Cola, che grazie alla sua acidità può tornare utile per sciogliere anche le incrostazioni più ostinate. Basta lasciare la leccarda nel forno, riempirla di Coca Cola e accendere il forno a 200°, aspettando poi qualche minuto fino a quando non si comincia a vedere il vapore. Si spegne il forno e grazie ad uno spazzolino si possono così grattare via le incrostazioni e le bruciature.
Comunque per evitare di doverla sgrassare ad ogni cottura vi consigliamo di utilizzare sempre la carta da forno, i tappetini da forno o il foglio di alluminio.

Come eliminare il cattivo odore dal forno

Contro i cattivi odori del forno è sempre consigliabile lasciare il portellone aperto dopo averlo utilizzato, e se ogni volta che lo si utilizza si riuscisse a dargli una passata veloce con uno straccio imbevuto di aceto bianco, si eviterebbe il ristagno degli odori rilasciati dalla formazione di incrostazioni difficili.
In presenza di un cattivo odore persistente potete seguire un procedimento molto semplice:

  • Riempite una casseruola da forno con acqua, il succo di 2 limoni e la loro buccia,
  • Inserite all’interno del forno la casseruola,
  • Accendete il forno a 150°C,
  • Chiudete lo sportello e lasciate evaporare l’acqua per circa 30 minuti.

In alternativa al limone si possono utilizzare le bucce d’arancia, che oltre a neutralizzare gli odori, inonderanno la cucina di un piacevole profumo di agrumi.

Come igienizzare il forno

Fra i metodi naturali per igienizzare il forno il più efficace è l’aceto, di mele o di vino che sia. Naturale ed ecosostenibile, si utilizza scaldandolo finchè non bolle in una pentola d’acciaio, che deve poi essere inserita all’interno del forno acceso a 100 gradi per 15/20 minuti. Una volta tolta la pentola dal forno, si passa una spugnetta inumidita con aceto tiepido su tutto l’interno del forno, anche sul vetro.

Come pulire il forno dal grasso bruciato

Oltre a rimuovere i cattivi odori, il limone è anche l’alleato migliore contro il grasso bruciato grazie al suo potere sgrassante.
Per pulire il forno dal grasso bruciato si può utilizzare molto semplicemente un limone tagliato a metà da strofinare direttamente su sporco e incrostazioni, come se fosse una vera e propria spugna.

Un ultimo utile consiglio?
Non dimenticatevi di utilizzare sempre un foglio di alluminio sul fondo del forno, in questo modo eviterete che residui e pezzetti di cibo o carta da forno vadano a depositarsi negli angoli e nelle zone difficilmente raggiungibili e creino cattivi odori e incrostazioni.