Come pulire i metalli

Pulire i metalli non è sempre cosa che si ha voglia di fare. Ecco qualche piccolo consiglio da mettere in pratica con i prodotti in commercio o con i prodotti naturali che si creano in casa. I consigli sono validi per tutti i metalli

Pubblicato da Assunta Corbo Lunedì 29 marzo 2010

In casa abbiamo tutti molti metalli: oro, argento, alluminio, ottone, rame, ferro battuto e molti altri. Possono essere oggetti di varia natura e utilità ma tutti con la caratteristica di necessitare una bella pulizia ogni tanto. E’ importante affinchè non diventino neri. Ecco che allora ci sono mille tecniche per poterli pulire seguendo i consigli della nonna. In commercio esistono anche molti prodotti adatti a questo scopo come il Sidol ma non solo. Ecco come utilizzarli.

Pulire e lucidare gli oggetti in metallo è una cosa fondamentale da fare. Presenti in tutte le case necessitano spesso una pulizia che viene normalmente fatta con prodotti che si trovano sul mercato come Sidol indicato soprattutto per lucidare oggetti di rame, ottone (come maniglie di porte e finestre), acciaio.

Questi prodotti, qualunque essi siano, vengono utilizzati in piccole quantità e messi su uno straccetto di cotone che va passato sulle superfici da pulire. La patina che si forma va rimossa dopo qualche minuto con uno straccio pulito. Per un risultato ottimale potrebbe risultare necessario ripetere l’operazione per alcune volte. La cosa importante, durante questa operazione, è utilizzare guanti di goma usa e getta che diventano sudici e che alla fine dell’operazione vanno buttati cosi come gli stracci.

Si possono anche usare lucidanti fai da te se non si vogliono acquistare i prodotti specifici. Per esempio per gli oggetti di bronzo è perfetta una soluzione di acqua e succo di limone mentre per l’ottone è perfetto un limone tagliato a metà e immerso nel sale.