Come organizzare le app sul tuo smartphone e ottimizzarne la gestione

Organizziamo il nostro smartphone? E' possibile e soprattutto utile farlo per evitare di diventare vittime o peggio schiavi di uno strumento che invece deve semplificarci la vita! Vediamo insieme come farlo al meglio e in modo facile facile.

Pubblicato da Angela Accettura Martedì 22 gennaio 2019

Come organizzare le app sul tuo smartphone e ottimizzarne la gestione

E’ il nostro fedele alleato, ogni minuto al nostro fianco (nelle nostre mani a dire il vero), che sia giorno o notte, che siamo a casa sul divano, sui mezzi in giro per la città, in ufficio o ovunque sia possibile avere una connessione, lo smartphone è ormai un prolungamento del nostro braccio. E non solo. Compagno di vita, può trasformarsi nel nostro peggio nemico se non siamo realmente in grado di gestire la relazione sia con le sue funzionalità che con il tempo che ci passiamo. Il senso è: usare con cura, in dosi, non piccole ma almeno diluite nel tempo e ottimizzare tutto quello che il nostro telefonino può “contenere”. Come? A questa domanda ha risposto Sabrina Toscani, Fondatrice di Organizzare Italia, co-fondatrice e presidente di APOI Associazione Professional Organizers Italia, interpellata da Wiko, brand di telefonia portavoce della “democratizzazione” della tecnologia mobile. Scopriamo insieme i suoi consigli per organizzare al meglio il nostro smartphone.

Partiamo da un presupposto fondamentale: il telefonino è ormai parte integrante della nostra vita, usato non solo per parlare con qualcuno, ma anche per lavorare, per intrattenersi, per archiviare ricordi e documenti e molto, molto altro ancora. Importante è però prendersi degli intervalli di distacco dai propri device. “Occorre spegnere periodicamente i cellulari, staccarsi fisicamente da loro per qualche ora e acquisire maggior consapevolezza per esserne noi i reali fruitori e non viceversa” – sostiene Sabrina Toscani.

Questo significa spegnere il telefono, stabilire un momento della giornata in cui il telefono è fuori dalla nostra portata, volontariamente. Perchè non ci sia una dipendenza totale da questo strumento così utile, ma anche così “invasivo”. Usiamolo con cautela insomma!

Chiarito questo, passiamo a scoprire in compagnia di Sabrina e Wiko come è possibile organizzare il proprio smartphone.

Punto primo: decidiamo quali sono e quindi scarichiamo solo le app di cui abbiamo davvero bisogno. Superata l’euforia e la curiosità iniziale, spesso infatti ci ritroviamo ad avere sul telefonino applicazioni inutilizzate o peggio, decisamente inutili. Partiamo quindi dal fare pulizia generale e organizzare le nostre idee per capire davvero di cosa abbiamo bisogno.

Dopo di che, Sabrina Toscani ci suggerisce 5 punti per capire di cosa abbiamo bisogno e come organizzarlo per poi poterlo utilizzare in modo semplice e veloce.

  • Utilizzare un solo calendario digitale sincronizzabile con tutti gli altri dispositivi e scaricare una app per contenere le to-do-list. Ottimizzando in questo modo avremo i nostri appuntamenti sempre consultabili e a portata di mano con la possibilità di crearsi degli utilissimi alert da far scattare al momento opportuno per concedersi anche il “lusso” di non doversi ricordare a memoria di avere l’appuntamento dall’estetista e l’incontro con la maestra a scuola.
  • Fondamentale è avere una app per archiviare fotografie e documenti: vi siete mai chiesti cosa ne sarà di tutte le foto che scattiamo quotidianamente? Pensateci voi, perchè fra 10 anni magari quando vorrete vedere le foto di vostro figlio appena nato o del vostro cane da cucciolo se non avrete salvato tutto o fatto una copia di back up potreste non avere più tracce di tutto ciò se non nei vostri ricordi.
  • Un’incombenza famigliare condivisa? La spesa! Allora perchè non scaricare un’app per creare una lista della spesa da aggiornare e condividere? Si potranno evitare così anche quegli odiosi sprechi dovuti ad acquisti doppi e dimenticanze.
  • Croce e delizia di tutti noi: avere delle password inviolabili e doverle ricordare tutte! Scarichiamo un’app che ci possa aiutare a memorizzarle e ad averle a portata di mano!
  • Cerchiamo di ottimizzare le notifiche: in particolar modo quelle relative alle app di messaggistica istantanea. Evitiamo che il nostro telefono suoni o si illumini continuamente, potrebbe causare anche degli spiacevoli inconvenienti (quante volte ci si è illuminato lo schermo con la domanda “che mangiamo stasera?” con magari di fianco il nostro capo durante un’importante riunione? Ecco evitiamo tutto ciò, magari anche selezionando le chat e i gruppi di cui vogliamo davvero far parte!

Queste le poche regole e gli utili suggerimenti da seguire, provateci anche voi e avrete uno smartphone sicuramente più organizzato e funzionale ai vostri reali bisogni!

WIKO VIEW2 GO SUPERNOVA