Come fare una ciotola in cartapesta

Una grande insalatiera e il gioco è fatto. La forma tondeggiante è la più semplice e si presta per molti usi. Attenzione però al momento in cui la cartapesta va estratta dal supporto: basterà solo un po' di delicatezza.

Pubblicato da Ryan86 Mercoledì 21 luglio 2010

Come fare una ciotola in cartapesta

Realizzeremo oggi una ciotola in cartapesta, utile come portafrutta. Potrete utilizzare qualsiasi colore vogliate; noi ad esempio abbiamo scelto colori caldi come il giallo e l’arancione, ma potreste scegliere qualsiasi altra tonalità. Procuratevi per questo lavoretto un’insalatiera di plastica o di ceramica, della pellicola trasparente, un pennello a punta piatta, della carta velina, del vinavil, forbici e 2 fogli di carta da pacchi. Per prima cosa ricoprite con uno strato di pellicola trasparente per alimenti, l’incavo dell’insalatiera. Se la pellicola non aderisce perfettamente inumidite l’interno della ciotola con un po’ di acqua.

Strappate delle strisce di carta velina, sia gialla che arancione, seguendo il verso della fibra. Stendete una mano di colla vinilica sulla pellicola trasparente e adagiate il primo strato di strisce gialle, quindi passate una seconda mano di colla sopra le strisce, premendo con il pennello in modo da far aderire completamente le veline. Procedete in questo modo stendendo almeno quattro strati di carta velina, alternando il giallo con l’arancione.

Strappate sempre con le mani tanti quadratini di carta da pacco ed immergeteli nella ciotola d’acqua per qualche secondo. Estraeteli uno alla volta, strizzateli leggermente e posizionateli ricoprendo totalmente l’incavo della ciotola. Aiutatevi in questa operazione con il pennello imbevuto di colla e cercate di uniformare lo spessore della carta premendo con il pennello su di essa. Questo passaggio serve per dare consistenza alla cartapesta. Lasciate asciugare per un giorno e una notte prima di continuare il lavoro.

Stendete altri 4 o 5 strati di carta velina, esercitando sempre una leggera pressione con il pennello imbevuto di colla. Ovviamente più strati di carta velina stenderete, più cangiante sarà l’effetto cromatico ottenuto. Attendete che la ciotola di cartapesta sia asciugata totalmente (circa 2 giorni) quindi estraetela dal supporto di plastica. Tagliate con le forbici le parti di troppo poi, con della carta velina e della colla, levigate il bordo della ciotola. Lasciate asciugare quindi di nuovo.

E la nostra ciotola in cartapesta fai da te è finita. Per renderla lavabile, una volta asciutta completamente, potrete ricoprirla con numerose passate di vernice protettiva trasparente.