Come creare un mazzolino di rose in pasta di sale

Il segreto della scultura di fiori qui proposta, consiste nell'osservare attentamente un mazzolino di violette. Coloreremo l'impasto della pasta di sale con della tempera, per il resto sta tutto nella vostra abilità di dare forma ai fiori e alle foglie.

Pubblicato da Ryan86 Venerdì 30 luglio 2010

Come creare un mazzolino di rose in pasta di sale

Oggi cercheremo di realizzare un bellissimo mazzolino di viole in pasta di sale. Il trucco sta tutto nel prendere come campione un mazzo di viole reale e copiarne le forme e la disposizione dei fiori e delle fogli, in modo da bilanciare e rendere più realistico il manufatto. Per eseguire questo lavoretto procurarsi il seguente materiale: due tazze di farina tipo 00, una tazza di sale polverizzato, tre quarti di tazza di acqua, colori a tempera (verde, viola, giallo e bianco), mattarello piccolo di legno, pellicola trasparente, taglierino, pennello numero 2, della colla acetonica (tipo Attack), vernice spray sintetica trasparente opaca.

Preparate la pasta di sale come abbiamo già visto in questo articolo. Dividete l’impasto in quattro porzioni, di cui due di medie dimensioni e due più piccole. Unite a una delle due porzioni più grandi un cucchiaino di tempera verde e all’altra un cucchiaino di tempera viola e lavoratele; unite una a una delle due porzioni più piccole la tempera gialla e all’altra la tempera bianca e lavoratele.

Ricavate dalla porzione viola cinque palline grandi poco meno di una nocciola. Mettetele in mezzo a due fogli di pellicola trasparente, quindi con il mattarello piccolo, stendete la pasta fino a ottenere sfoglie molto sottili. Modellate le fogliette di pasta viola come petali e formate la violetta. Con la punta del pennello n.2 e la tempera bianca, dipingete le caratteristiche macchioline bianche. Realizzate più violette (una ventina) sino a formare un mazzolino. Mettete le violette nel forno di casa per due ore a temperatura di 80 gradi.

Per le foglie, adottate la tecnica del calco: stendete un po’ di pasta verde con il mattarello piccolo, poi appoggiatevi sopra una vera foglia di violetta, facendo un po’ di pressione con le mani per imprimere le venature e passatevi sopra con il mattarello; quindi con il taglierino incidetene il contorno. Per il gambo: modellate una striscia molto sottile. Le foglie, semiasciutte, vanno attaccate al bouquet con il pennello inumidito in acqua. Il mazzolino invece va composto unendo i fiori tra loro (una volta asciutti) con una goccia di colla. Lasciate essiccare il tutto per una decina di giorni a temperatura ambiente. Infine, isolate il manufatto spruzzando la vernice spray trasparente sintetica opaca.