Come affilare coltelli e lame

Spesso ci ritroviamo in cucina con i coltelli non affilati. E' bene imparare ad affilarli regolarmente perchè cosi sono meno pericolosi e più efficenti. Bastano poche azioni per avere sempre dei coltelli e delle lame perfette

Pubblicato da Assunta Corbo Martedì 6 aprile 2010

Come affilare coltelli e lame

Capiterà anche a voi, ogni volta che dovete utilizzare un coltello in cucina vi accorgete che avrebbe bisogno di una bella limatina. Come fare? Affilare lame e coltelli è abbastanza semplice ma bisogna sempre prestare attenzione a non farvi male. Basta davvero un attimo di distrazione per far succedere un disastro. Per affilare le lame con la tecnica del fai da te dove procurarvi una pietra ceramica. Vediamo come fare.

Per prima cosa lasciate la pietra ceramica per 10 – 15 minuti in acqua. Appoggiate quindi sulla pietra la lama da affilare, in modo da formare un angolo di circa 15 -20 gradi. Fate in modo che solo il filo della lama venga coinvolto in questa operazione.

Tenendo con le due mani la lama poggiata sulla pietra, trasversalmente alla stessa, ed esercitando una leggera pressione, lasciate scorrere dolcemente avanti e indietro la lama per alcuni centimetri, senza mai modificarne l’inclinazione se no si rischia di distrugger il filo della lama. L’operazione deve essere eseguita alternativamente rispetto ai due versi della lama.

E’ importante affilare i coltelli con regolarità per evitare di danneggiarli. Oltretutto, il coltello non affilato risulta più pericoloso di un coltello col filo perfetto