Cocktail più famosi, quali sono

L’autunno ormai è arrivato e con esso la voglia di stare in casa. Magari organizzando cene, serate, aperitivi tra amici. E allora sarebbe bene dare una “spulciata” alle ricette dei cocktail più noti e richiesti. Farete un figurone.

Pubblicato da RiSiKo Venerdì 9 ottobre 2009

L’autunno ormai è arrivato e con esso la voglia di stare in casa. Magari organizzando cene, serate, aperitivi tra amici. E allora sarebbe bene dare una “spulciata” alle ricette dei cocktail più noti e richiesti. Farete un figurone.

Partiamo con i più semplici come il Bellini o Rossini. Per fare il primo basta versare 40ml di succo di pesca bianca filtrato in due bicchieri e riempirli con 60ml di spumante brut. La variante Rossini richiede il succo di fragola al posto della pesca. Mi raccomando al bicchiere: deve essere un flute da spumante.

Se invece siete, come me appassionate di Mojito allora è presto fatto. Pestate in un bicchiere due spicchi di lime insieme a due cucchiai di zucchero di canna e otto foglie di menta. Una volta ottenuta una bella poltiglia profumata, aggiungete una bottiglietta di soda e un buon mix di rhum bianco e nero. Le quantità dipendono da voi! Per completare, aggiungete un ciuffetto di menta come decorazione.

Altro cocktail molto ambito è il Bloody Mary. Si ottiene mettendo nei bicchieri 120 ml di succo di pomodoro, 60 ml di vodka, 20 ml di succo di limone, 4 gocce di salsa worcester e 4 gocce di tabasco. Condite quindi con sale e pepe e mescolate bene.

Passiamo al Barcadi per preparare il quale avete bisogno anche di uno shaker. Agitatevi 60 ml di rhum bianco, 30 ml di succo di limone e 10 ml di sciroppo di granatina con alcuni cubetti di ghiaccio.

So bene che tra voi ci saranno anche appassionate di Sex and The City, quindi come dimenticare il Manhattan, tanto adorato dalle quattro amiche del telefilm? Lo si prepara mettendo in una tazza 70 ml di whiskey, 30 ml di Vermuth rosso e 3 gocce di angostura. Si aggiungono cubetti di ghiaccio e si mescola con un cucchiaio. Il gioco è fatto.

Per chi ama le cose forti ecco come preparare il Negroni. Mettete 40 ml di Gin, 30 ml di bitter Campari e 30 ml di Vermuth rosso direttamente nei bicchieri con i cubetti di ghiaccio. Completate con una fettina d’arancia.

Infine il Margarita che si prepara con 60 ml di tequila, 30 ml di Cointreau e 10 ml di succo di limone. Si aggiungono i cubetti di ghiaccio e poi si “shakera” per qualche secondo. Meglio se il bicchiere viene congelato in freezer e riempito di sale sull’orlo.