Bricolage: evitare le fughe di calore dalle finestre

Il freddo è ormai arrivato e spesso ci si ritrova a soffrirne anche in casa per via di qualche fuga di calore dalle finestre. Cosa fondamentale è intervenire sugli infissi per evitare questo problema

Pubblicato da Assunta Corbo Martedì 10 novembre 2009

Il freddo è ormai arrivato e spesso ci si ritrova a soffrirne anche in casa per via di qualche fuga di calore dalle finestre. Cosa fondamentale è intervenire sugli infissi per evitare questo problema.

Le dispersioni di calore nelle case non sono cosa cosi strana. A volte serve intervenire sul tetto e sulle pareti che devono essere ben isolate ma si tratta di un lavoro costoso e impegnativo. Più veloce ed economico è invece l’intervento sugli infissi delle finestre. In questo caso occorre solo procurarsi dei profili adesivi.

Il prodotto più famoso è il profilo sigillante per infissi Tesamoll, prodotto dalla Tesa. L’azienda tedesca ha fatto testare Tesamoll da due diversi istituti di ricerca, i quali hanno verificato il potenziale di risparmio energetico dei profili. Importante il risparmio sui costi energetici: si parla del 20% in condizioni normali o al 35,40% se esistono fessure particolarmente importanti. Il risparmio, ovviamente, è sulle nostre bollette dell’energia.

L’applicazione di questi profili non è cosa molto difficile basta solo prestare un pò di attenzione. Pulite per prima cosa il bordo da isolare e applicate il profilo adesivo che avrete tagliato della giusta misura. Per quanto riguarda il profilo attenzione all’acquisto. Per fessure dallo spessore compreso tra 1 e 3,5 millimetri è consigliabile usare il profilo Tesamoll a E, mentre per quelle da 2 a 5 millimetri è consigliabile quello a P. Se invece avete fessure irregolari allora utilizzate il prodotto in schiuma sempre di Tesamoll: a lunga durata per fessure da 1 a 3,5 millimetri e standard per fessure da 2 a 5 millimetri.

Foto da tesa.dk