Bandiera Blu 2010 – Assegnate le riconoscenze alle migliori spiagge d’Italia

Questo riconoscimento è finalizzato a premiare tutte quelle località marine che si dimostrano attente sia alla pulizia urbana che all’accoglienza dei turisti. Molti i fattori di valutazione tra le quali lo smaltimento dei rifiuti e l'attenzione alle problematiche ambientali.

Pubblicato da Ryan86 Mercoledì 12 maggio 2010

Bandiera Blu 2010 – Assegnate le riconoscenze alle migliori spiagge d’Italia
Foto di Licvin/Shutterstock.com

E’ con grande soddisfazione che Claudio Mazza, presidente della FEE (Foundation for Environmental Education), annuncia che quest’anno sono 117 i comuni italiani meritevoli dell’ambita Bandiera Blu 2010, riconoscimento assegnato appunto dalla FEE in collaborazione con il Cobat, un consorzio nazionale che si occupa da un ventennio di smaltimento di batterie usate e conduce una sensibilizzazione sui rischi derivanti dalla dispersione di batterie usate, soprattutto nel delicato sistema marino, un ecosistema estremamente fragile. La premiazione è avvenuta nella mattinata di ieri a Roma.

Questo riconoscimento è finalizzato a premiare tutte quelle località marine che si dimostrano attente sia alla pulizia urbana che all’accoglienza dei turisti. Sono molti i fattori di valutazione per stabilire se un comune è abbastanza meritevole, ad esempio vengono messe sotto esame le funzionalità degli impianti di depurazione e dello smaltimento dei rifiuti (con attenzione alla gestione di quelli pericolosi). Viene valutata anche la qualità della raccolta differenziata oltre che alla cura del suolo urbano e delle spiagge. Un valore aggiunto si ha se il comune riesce ad amministrare la viabilità in maniera efficiente anche nel periodo estivo e se vengono valorizzate le aree naturalistiche. Molti di questi paesi inoltre si sono mossi per organizzare campagne di sensibilizzazione per migliorare le condizioni ambientali, mediante convegni e mostre di formazione.

Sono diversi gli istituti che hanno partecipato alle valutazioni delle varie località. Sono giunte valutazioni anche dal Ministero delle Politiche Agricole, Dipartimento del Turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alimentari e Forestali, l’ENEA, l’ISPRA, Coordinamento Assessorati al Turismo delle Regioni, Comando Generale delle Capitanerie di Porto, il Comando dei Carabinieri per la tutela dell’ambiente, la FIN – sez. Salvamento, nonche’ organismi privati come i Sindacati Balneari.

In Italia sono quindi 117 le località premiate, 4 in più dell’edizione scorsa, per un totale di 231 spiagge, ovvero il 10% di tutte quelle premiate a livello internazionale. Ecco l’elenco delle regioni con il rispettivo numero di località che potranno esporre la famosa bandiera blu: Liguria (17), Marche e Toscana (16), Abruzzo (13), Campania (12), Puglia e Emilia Romagna (8), Veneto (6), Lazio (5), Sicilia e Calabria (4), Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Piemonte (2), Molise e Basilicata (1).