Animali: le spese sono deducibili

da , il

    Animali: le spese sono deducibili

    In tempo di dichiarazione dei redditi si parla anche degli animali che vivono ormai nelle nostre case e che rientrano a pieno titolo nelle incombenze e nelle spese di casa. Ma sapete che oltre a essere amici di vita e compagni di gioco e di coccole, questi dolci animaletti ci possono anche far scaricare qualche spesa dalle tasse. Insomma, quando raccoglierete i conti di tutti i membri della famiglia ricordatevi dei vostri animali, anche loro sono della famiglia. Fedelissimi cani o dolci gattini.

    Le spese per curare gli animali domestici possono rientrare nella dichiarazione dei redditi. Parliamo di visite dal veterinario, vaccinazioni, controlli di routine. La deducibilità è simile a quella delle spese mediche delle persone.

    Della spesa sostenuta è detraibile il 19%, mentre la franchigia è sempre di 129,11 Euro. Questo significa che se nell’anno spendete meno di questa cifra non potete fare alcuna richiesta di detrazioni. Comunque, presumibilmente, si spende molto di più per curare un dolce animaletto domestico che sia il vostro cane, o il furbo gatto o anche un coniglio. Si consideri che nelle spese sono incluse anche i farmaci prescritti dal veterinario. E se parliamo di un animale ad uso guida per non vedenti la detrazione è totale.

    Tenete gli scontrini e portateli al commercialista, ricordate che il tetto massimo di spesa è di circa 387 euro.