Animali: come risparmiare sulle spese mensili

Risparmiare per i nostri amici a quattro zampe sembra difficile in quanto ogni bene acquistato è indispensabile. Esistono però alcuni trucchi per spendere meno ma senza fargli mancare niente.

Pubblicato da Ryan86 Venerdì 26 marzo 2010

L’Assalco (Associazione nazionale imprese per l’alimentazione e la cura degli animali da compagnia) ha presentato un rapporto che dimostra che in tre case su cinque c’è un animale. Chi ha la fortuna di essere tra questi, saprà anche che il mantenimento di un animale è sicuramente un costo, non esagerato ma comunque non trascurabile tra le uscite che una casa può avere. Chiaramente è impensabile tagliare le spese per il nostro cucciolo visto che sono tutte fondamentali, come la pappa o il veterinario per vaccini o visite d’emergenza.

Con qualche idea furba si può arrivare a spendere 60 centesimi al giorno per il vostro cane, dice il signor Luigi Schiappapietra, presidente dell’Assalco. Ecco qualche consiglio che potrà tornarvi utile.

Innanzitutto è vero che non si può non spendere soldi per il cibo del vostro cane, ma si può di certo scegliere la confezione che indica il prodotto come “completo” sull’etichetta. Così facendo non avrete bisogno di spendere altri soldi per integratori e rinforzanti. Un altro metodo è quello di acquistare cibo secco come croccantini in grandi confezioni formato convenienza e quando lo trovate in offerta fate una bella scorta. Discorso da non fare per il cibo umido, dato che dopo qualche tempo perde in parte il sapore e si rischia che il cane non lo mangi più. Evitate assolutamente di passargli sottobanco scarti di pranzi o cene, contenenti condimenti e sughi: potrebbero dare problemi a intestino e fegato. Una spesa di cui non si può fare a meno è il veterinario, da cui portiamo il nostro compagno a quattro zampe nel caso ci siamo problemi o per i classici controlli semestrali o anche per scongiurare alcune malattie tipo leishmaniosi. Ricordiamo però che nel vostro 730 è possibile scaricare fino a 387,34 euro di spese del veterinario, consigliamo quindi di conservare gli scontrini della farmacia accompagnati dalla ricetta.

Una buona abitudine è anche quella di affidarsi agli esperti online, che possono risolvere qualche dubbio senza bisogno di dover andare ogni volta dal veterinario.