Zanzare: un repellente naturale fai da te

da , il

    Repellente zanzare naturale

    Tenere alla larga le zanzare, grazie a un repellente naturale fai da te, potrebbe essere una missione tutt’altro che impossibile, anzi. Per chi mal tollera i prodotti chimici, le miscele anti zanzare già pronte e disponibili in commercio, questa soluzione fatta in casa potrebbe essere l’ideale per dimenticarsi del fastidio degli insetti più detestati della bella stagione alle porte. Ecco come si prepara il repellente e qualche consiglio utile per evitare punture, prurito & co.

    Il repellente fai da te

    L’occorrente: olio di lavanda; olio di citronella; olio di timo; essenza di menta piperita.

    Come fare. In un barattolo dotato di spruzzino mettete cinque gocce di ciascuno degli oli essenziali indicati; miscelateli mischiando con cura e aggiungete due cucchiai di olio d’oliva o, in mancanza di quest’ultimo, si può utilizzare anche l’olio di semi di girasole (necessario come ingrediente in grado di fare da collante tra gli altri). La miscela repellente fai da te è pronta, non resta che metterla in un contenitore dotato di erogatore spray per spruzzarla all’occorrenza e tenere a debita distanza le tanto odiate zanzare.

    SCOPRI LE PIANTE REPELLENTI PER LE ZANZARE

    Consigli utili

    Il repellente naturale fai da te può aiutare. Ma per essere sicuri di evitare le punture delle zanzare, meglio puntare anche su alcune buone abitudini di vita, utili per tenere alla larga anche altri insetti estivi e i loro pungiglioni.

    Come vestirsi? Contro le punture, il consiglio è di preferire gli abiti chiari, che coprono le gambe e le braccia, di tessuti naturali, freschi e che favoriscono la traspirazione, prevenendo l’eccessiva sudorazione. Il sudore, infatti, funziona per le zanzare come una sorta di richiamo, perché gli insetti sono attirati dagli odori forti. Per lo stesso motivo, quindi, da evitare anche profumi e creme dall’aroma troppo intenso.

    Profumare le stanze di casa con alcuni aromi naturali, come la citronella o il geranio può essere un buon modo per prevenire visite indesiderate durante la notte. Allo stesso scopo, meglio evitare i posti troppo umidi e dotare le finestre di casa di zanzariere.

    Quando, invece, tutte le regole di prevenzione e i repellenti non sono bastati, non resta che arrendersi alla puntura della zanzara e passare ai rimedi utili. Per alleviare il fastidio, il consiglio è di tamponare la zona interessata con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua fredda e applicare una crema lenitiva naturale. Perfette allo scopo le preparazioni a base di tea tree, dall’azione lenitiva e antibatterica, malva, calendula o aloe vera.