Voglio un piano C! C… come Chanel di Lois Cahall

da , il

    Voglio un piano C

    Voglio un piano C” e non una C qualsiasi, ma, come si legge nel sottotitolo, C come Chanel: ecco il romanzo d’esordio della giornalista statunitense Lois Cahall. Una vita perfetta, quella del piano A, che si rivela un disastro pieno di bugie, sotterfugi e tradimenti. Un’altra vita apparentemente da sogno, quella del piano B, che giusto il tempo di cambiare città e va, tra figli, passati pesanti da dimenticare e situazioni scomode, a rotoli. Una vita tutta da inventare e da reinventare, da scoprire e da riscrivere, quella del piano C, non solo in un’altra città, in un altro stato, ma in un altro continente.

    La protagonista… Il suo piano A

    La Cahall tra le righe del suo frizzante libro racconta la personale ricerca della felicità e del piano perfetto per ottenerla di Libby Crocket, giornalista di Cape Cod, nel Massachussets. Tutto comincia con un quadro idilliaco, con la vita perfetta che ogni donna sogna a occhi aperti, un piano A da invidia: un bel lavoro, un bel marito, una bella casa, due figlie dai morbidi riccioli biondi che scorrazzano felici nei loro abiti di taffetà rosa, insomma un matrimonio e una famiglia senza rimpianti, senza tristezze e senza punti deboli. Talmente perfetto, da essere un’illusione: il piano A di Libby si trasforma dopo qualche anno in un incubo, che ha come protagonista assoluto un marito dalla doppia vita, un traditore seriale professionista della bugia.

    Che diventa piano B… e piano C

    Il piano A, oltre che miseramente fallito, è da considerare archiviato, senza possibilità di ripensamenti. Scatta il piano B, imprevisto quanto difficile da gestire. Libby è sola, con un solo stipendio e due figlie da crescere. Quelle due figlie che, da angioletti biondi pieni di riccioli, si sono trasformate in adolescenti rancorose con piercing, pretese ed esigenze sempre più difficili da accontentare. Ma anche il piano B sembra imboccare la strada giusta, quella che porta dritta al lieto fine, grazie a un nuovo amore, a un nuovo principe azzurro, Ben. Una nuova meravigliosa storia d’amore, una nuova vita, una nuova città, New York, nuovi sogni e nuove speranze. Le novità, però, per Libby non finiscono qui: dietro l’angolo c’è anche una nuova delusione.

    Fallito anche il piano B, non resta che puntare tutto su un piano C davvero travolgente e sconvolgente, capace di ribaltare la situazione, di rimescolare le carte della vita di Libby e, una volta per tutte, darle la felicità. Teatro dell’ultima chance, dell’ultimo piano possibile, la “ville lumière”, Parigi, dove tutto può succedere o forse no?