Viaggio in Svizzera d’estate: dove andare

Un viaggio in Svizzera d’estate è la scelta migliore se amate la natura e la montagna e se il caldo non fa al caso vostro. Paesaggi alpini, laghi cristallini, paesi di montagna, flora e fauna mozzafiato, aria pura e spazi incontaminati vi conquisteranno. Dove andare? Cosa vedere? Quali sono le località turistiche? Scopriamo di più in merito.

da , il

    Viaggio in Svizzera d’estate: dove andare

    Dove andare per un viaggio in Svizzera d’estate? Cosa vedere? La Svizzera è il Paese della natura e dei paesaggi alpini, ma anche dei laghi cristallini ad alta quota, della neve, dei paesi di montagna, della fauna e della flora incantevole, senza dimenticare la bontà del suo famoso cioccolato e l’aria pura che si respira in questi spazi incontaminati ricchi di pace. Se siete amanti delle vacanze in montagna e della natura e se il caldo lo sopportate poco, un viaggio in Svizzera è proprio ciò che ci vuole. Dove andare in montagna in Svizzera? Quali sono le località turistiche? Siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli per delle vacanze in Svizzera di successo.

    Cosa vedere in Svizzera in estate

    Cosa vedere in Svizzera in estate? La Svizzera è bellissima in estate tanto quanto in inverno: sono davvero tantissimi i sentieri escursionistici che attraversano il Paese, senza contare le sue città meravigliose e i musei di valore internazionale che possono essere visitati anche durante la stagione calda.

    Ginevra è una delle città svizzere più belle: qui, potrete ammirare il Castello di Coppet – luogo dell’esilio di Madame de Staël – e giungere al centro storico, dove potrete visitare il Petit Palais – in cui sono visionabili le opere di Renoir e Picasso – e la Cattedrale di Saint Pierre, oltre alla vicina Maison Tavel, la più antica casa della città. Da non dimenticare che Ginevra ospita la sede dell’ONU e ben 25 musei.

    Losanna è una città universitaria, dove potrete visitare la Cattedrale in stile gotico e il Parco di Sauvabelin, in cui ammirare volatili, pavoni e cervi passeggiarvi tranquillamente. Da non perdere, per gli appassionati di arte, i molti musei della città, tra cui il più grande museo dedicato alle olimpiadi e l’acquario di Losanna, il più grande acquario d’acqua dolce d’Europa.

    Berna è la capitale della Svizzera, che sorge su una penisola creata dal fiume Aare e che si sviluppa tra case in pietra e vie che giungono fino al centro storico, Patrimonio dell’UNESCO. Da non perdere la casa di Einstein, dove lo scienziato elaborò la teoria della relatività e la Cattedrale, dalla cui cima si ha un panorama incantevole sulla città.

    A Montreux, potrete passeggiare lungo il lago fino a giungere alla città vecchia. Da non perdere il Musée du Vieux Montreaux, dove potrete scoprire la storia della città.

    Lucerna si affaccia sull’omonimo lago, sulla cui riva sorge la Torre Wasserturm: si tratta del simbolo della città, insieme al Leone Dormiente che si trova nella zona di Lowernplatz.

    Zurigo è, forse, la città più internazionale della Svizzera. Anch’essa vanta la presenza di un lago. Per vedere Zurigo dall’alto, salite sulle torri del Duomo Grossmunster o sulla cima di Uetliberg, una montagna alta circa 800 metri.

    Dove andare in Svizzera in montagna in estate

    Dove andare in Svizzera in montagna in estate? Quali sono le località turistiche? La Svizzera è il luogo giusto per chi ama passeggiare in montagna e vivere la natura. Qui, sono presenti chilometri di sentieri ben tracciati, segnalati anche da cartellini gialli.

    Sono diversi i percorsi tra cui poter scegliere, ad esempio Les Diablerets include 250 chilometri di percorsi per ogni livello di difficoltà.

    Thun e Interlaken rappresentano, invece, l’accesso all’Oberland Bernese, dove non mancano cammini e circuiti.

    Il Cammino Di Compostela, lo Jakobsweg, passa per le Grotte di San Beato, 150 chilometri di cavità sotterranee da scoprire.

    Quale montagna svizzera si trova vicino Milano? A circa 3 ore di treno o di auto da Milano, si trovano le Alpi e iniziano le valli e le montagne svizzere con le loro cime maestose, i laghi e i boschi di località come Leysin, Villars-Gryon, Rougemont e Chateau-d’Oex.

    Zermatt si trova ai piedi del Monte Cervino, la cui vista vi rapirà. Si tratta di un paese, che si trova a ben 1600 metri di altezza e che è raggiungibile solo con un treno. Qui, potrete ammirare le case antiche, ma è presente anche un lato moderno da visitare. Zermatt è adatta ad essere visitata in ogni stagione dell’anno e, da qui, potrete raggiungere – in treno – anche Gornergrat, una cresta montuosa alta oltre 3 mila metri di altezza.

    Dove andare in Svizzera con i bambini

    Dove andare per delle vacanze in Svizzera con i bambini? Ci sono parchi? Nei pressi del Lago di Lucerna, si trova il villaggio turistico di Morschach e, per l’esattezza, lo Swiss Holiday Park, un grande centro aperto tutto l’anno e dedicato alle famiglie: non mancano, infatti, le attività per i più piccoli come, ad esempio, i go-kart e delle visite alle fattorie circostanti, parchi, senza contare che potrete osservare l’incredibile fauna selvatica, come stambecchi e castori.

    Il Sentiero di Heidi vi attende sulla Schwarzbüel, per un giro panoramico di 60-90 minuti dove, da Pardiel, potrete ammirare le caprette e prendere parte a molte attività, come il richiamo alpino, il bosco delle amache e il percorso Kneipp per bambini con tracciato a piedi nudi.

    Da non perdere anche il parco acquatico al coperto più grande d’Europa, che si trova in Svizzera, per l’esattezza a Pfaeffikon.

    Il villaggio turistico Reka per famiglie si trova a Morschach: si tratta di un villaggio dedicato al gioco, allo sport e al wellness, che offre una vista magnifica sul panorama mozzafiato del mondo alpino. Non mancano i servizi per la cura dei bambini e il noleggio gratuito per gli articoli bebè.

    È, poi, possibile intraprendere un viaggio in Svizzera in treno e prendere parte al Trenino Rosso del Bernina che collega l’Italia alla Svizzera, grazie al quale potrete attraversare e ammirare paesaggi unici, durante quello che può essere definito uno dei viaggi più belli del mondo: si tratta di più di due ore di tragitto, che va da Tirano a St. Moritz. Il viaggio è adatto anche ai bambini: potrete, infatti, visitare Cavaglia per visitare le famose Marmitte dei Giganti, Morteratsch per vedere da vicino la lingua del ghiacciaio e Pontresina per arrivare alla Val Roseg, una valle meravigliosa. È consigliato fermarsi al Lago di St. Moritz, il Lago Bianco e il Lago Nero.

    A Morteratsch, troverete un libretto dal titolo “Il Grande Sogno di Sabi”, il cui obiettivo è quello di far conoscere ai più piccoli, durante la passeggiata, la storia del ghiacciaio: volta per volta, potrete mettere un timbro e, alla fine, riconsegnando il libretto all’ufficio turistico di Poschiavo o di Pontresina, riceverete l’attestato di avventuriero del Bernina.

    A Cavaglia, in Valposchiavo, andrete alla scoperta di Grummo, gigante buono delle marmitte, nel Giardino dei Ghiacciai aperto da maggio ad ottobre: anche qui, avrete un libricino per i più piccoli, da timbrare.

    Infine, ricordiamo che i bambini fino a sei anni non pagano e che, dai sei anni in su, è previsto il biglietto ridotto.

    Dolcetto o scherzetto?