Vacanze alternative in Italia e in Europa: le mete economiche da non perdere

Viaggiare ci permette di conoscere il mondo, ma potrebbe anche essere un'occasione per arricchire il curriculum vitae, prendendo parte ad alcune attività. Quali sono le vacanze alternative da poter fare in Italia e in Europa? Quali sono le mete economiche da non perdere? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli sulle destinazioni per l'estate.

da , il

    Vacanze alternative in Italia e in Europa? Quali sono le mete economiche da non perdere? Viaggiare è bello, perché ci permette di conoscere il mondo, scoprire mete nuove o visitare nuovamente località che già amiamo e, inoltre, è sinonimo di relax e tempo libero. Ma se un viaggio non fosse solamente questo e ci permettesse anche di lavorare? Stiamo parlando di vacanze alternative economiche: anche a budget zero, ma con tanta voglia di fare, si potrebbe prendere parte ad una vacanza-lavoro. Siete curiosi di scoprire di più in merito alle vacanze alternative? Ecco alcune idee interessanti e utili consigli sulle mete per l’estate.

    Vacanze alternative in Europa

    Galaxidi

    Fare dei viaggi diversi dal solito e trascorrere delle vacanze alternative è possibile: esistono, infatti, diverse ONLUS, associazioni e piccole realtà, in grado di offrire delle vacanze uniche nel loro genere, ben diverse dalle esperienze classiche e tradizionali. Come trascorrere, quindi, delle vacanze alternative ed economiche in Europa, grazie al turismo sostenibile?

    Per chi ama la natura, gli animali e il mare, c’è proprio ciò che fa al caso vostro: in Grecia, a Galaxidi – località a circa 30 chilometri di distanza dal sito archeologico di Delfi – per tutta l’estate, potrete vivere un’esperienza unica a contatto con il mare e i delfini. Nello specifico, il Golfo di Corinto è un bacino semichiuso abitato da delfini e, grazie a Tethys, potrete partecipare a delle uscite quotidiane in mare per poter avvistare, fotografare, monitorare e studiare i comportamenti di questi splendidi animali. I dati raccolti saranno discussi insieme ad alcuni ricercatori, che terranno lezioni di biologia marina.

    In Turchia, a Kayakoy sull’Egeo, potrete dare sfogo alla vostra vena artistica. Come? Genctur e Oikos si occupano di promuovere degli scambi internazionali finalizzati alla frequentazione di laboratori di fotografia, ceramica, disegno, lavorazione del legno, pittura, cortometraggio e molto altro, per una durata di due settimane. È necessario dormire in tenda e parlare l’inglese.

    Vacanze alternative in Italia

    Familie nimmt Heu auf

    È possibile prendere parte a delle vacanze alternative ed economiche anche in Italia.

    Se amate l’aria di montagna, perché non provare a lavorare come un vero agricoltore, falciando il fieno? Non sembra un lavoro facile ma, a Selva, in Val Gardena, grazie ad un’iniziativa dell’Hotel Tyrol – si tratta del pacchetto “Vivere 100 Anni” – potreste imparare di più su questa attività, nell’arco di una settimana: al mattino, escursione guidata verso una malga, tra sentieri e pendii delle montagne, dove sarete accolti da contadini che vi inizieranno all’attività di falciatura, insegnandovi come tenere la falce e come falciare; successivamente, potrete godere del classico e benefico bagno di fieno, del quale avrete contribuito a procurare la materia prima. Si tratta di una vacanza alternativa sia per famiglie che per single: gli uomini possono imparare a falciare e le donne godere dell’esperienza wellness, grazie al relax su un giaciglio di fieno fresco dove, a fine giornata, verrà organizzato un picnic per tutti con prodotti freschi della zona.

    Vacanze alternative ad agosto in Italia? In Sicilia, nei pressi di Siracusa, l’agriturismo La Frescura permette ai propri ospiti di partecipare alle attività agricole, come la raccolta di fichi e mandorle ad agosto o quella di pompelmi, noci e melograni a settembre.

    Tra le mete per delle vacanze-lavoro in estate, anche Policoro (MT), in Basilicata, grazie a Campi Avventura e al WWF, potrete lavorare nell’Oasi di Bosco Pantano, collaborando con i veterinari del centro di recupero della fauna selvatica, i quali si occupano della cura di uccelli rapaci e tartarughe marine. Si dorme nella foresteria dell’oasi WWF, in casette di legno e tende attrezzate con letti a castello.

    Infine, WWOOF si occupa di organizzare scambi sia nazionali che internazionali nell’ambito dell’agricoltura biologica. L’associazione mette in contatto volontari e fattorie biologiche: i volontari offrono, infatti, il proprio aiuto, arricchendo le proprie esperienze e il curriculum vitae, in cambio di vitto e alloggio. Pronti a partire per una vacanza nuova e speciale?