Usi alternativi dell’ammoniaca

Usi alternativi dell’ammoniaca
da in Lavori casa, Usi alternativi, pulizia
Ultimo aggiornamento:
    Usi alternativi dell’ammoniaca

    Quali sono gli usi alternativi dell’ammoniaca? L’ammoniaca può essere utilizzata in moltissimi casi: si tratta, infatti, di un prodotto adatto a diverse circostanze e, soprattutto, particolarmente indicato come detergente per la casa, grazie alla sua capacità di pulire ed eliminare sporco e macchie da diverse superfici. È bene, però, tenere a mente che l’ammoniaca non va mischiata con altri prodotti, in quanto potrebbe innescare una reazione chimica tossica e che va sempre diluita con l’acqua, prima di essere utilizzata. Ad ogni modo, siete curiosi di scoprire di più in merito? Ecco alcuni utili consigli e gli usi alternativi dell’ammoniaca.

    Finestre

    Sono molti gli usi dell’ammoniaca. Quali? Forse, non tutti sanno che l’ammoniaca è uno dei migliori sgrassatori: è possibile, dunque, utilizzarla come detergente per rimuovere gli schizzi di grasso e le macchie dai fornelli, dalle piastrelle e da diverse superfici che presentano questo tipo di sporco. Allo stesso modo, è possibile utilizzare l’ammoniaca – diluita in acqua – per pulire il forno: non è, infatti, raro trovare del grasso o altri resti di alimenti all’interno di questo elettrodomestico. Grazie all’ammoniaca, è possibile pulire anche specchi e finestre con successo, per una pulizia senza pari: riuscirete, infatti, a rimuovere macchie e aloni, rendendo i vetri brillanti. Oltre alla pulizia delle piastrelle della cucina, è possibile ricorrere all’ammoniaca anche per le mattonelle del bagno, così come per le guarnizioni di entrambe queste stanze della casa, ma anche per lavandini, doccia, vasca da bagno, bidet, WC e per eliminare i cattivi odori.

    SCOPRI COME PULIRE LE PIASTRELLE DI BAGNO E CUCINA

    Pavimento

    L’ammoniaca, se diluita in acqua, può essere usata anche come detergente per i pavimenti – ma anche tappeti e moquette, utilizzando un contenitore spray – e i mobili di legno. Grazie all’ammoniaca, è possibile lavare e igienizzare anche la biancheria, proprio per la sua capacità di eliminare le macchie dai tessuti: non dimenticate, però, prima di usarla, di provarla su una parte non visibile dell’indumento, in modo tale da essere sicuri di non rovinarlo. Questa soluzione è utile anche per eliminare la sporcizia dalle scarpe di tela: realizzate una miscela di acqua, sapone e ammoniaca per pulirle a fondo. Continuando a parlare di tessuti, l’ammoniaca è indicata anche per eliminare odori – come quello di muffa o umidità dagli asciugamani del bagno, ad esempio – dai tessuti: aggiungete dell’ammoniaca all’acqua di lavaggio e otterrete anche un effetto ammorbidente. Infine, ricordiamo che – per maggiore sicurezza – è opportuno utilizzare dei guanti per proteggere le mani – così come coprire gambe e braccia – evitando il contatto con la pelle e utilizzare una mascherina per proteggere naso e bocca, nel caso in cui non si possa ventilare l’ambiente.

    CONSIGLI PER CREARE UNO SGRASSATORE NATURALE PER PAVIMENTI

    631

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lavori casaUsi alternativipulizia

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci