Una particolare specie di attrazione di Savanna Fox

da , il

    Una particolare specie di attrazione

    Quando la passione travolge, la razionalità non può davvero più nulla. Avrà pensato anche questo la protagonista del nuovo romanzo di Savanna Fox Una particolare specie di attrazione” che si trova di fronte a un desiderio fisico talmente forte da non riuscire a resistere, da mettere da parte convinzioni e principi. Un gioco di allusioni, tra erotismo, sensualità, amore e desiderio: il nuovo capitolo della serie “The dirty girls book club” della scrittrice canadese Susan Lyons, che utilizza tra gli altri anche Savanna Fox come nome d’arte.

    Una giovane affascinante

    La giovane protagonista si chiama Kim Chang, ha ventiquattro anni, occhi a mandorla e fascino orientale da vendere. Bella, anzi bellissima, il suo charme e il suo sex appeal, più o meno consapevoli, fanno girare la testa spesso e volentieri all’altro sesso. Ma lei, Kim non è una seduttrice incallita, una mangiatrice di uomini, anzi. È la classica brava ragazza (fin troppo) che si è sempre adeguata, in silenziosa e rispettosa obbedienza, alle regole imposte dalla sua famiglia, al percorso che i genitori hanno già scelto per lei, dal fidanzato prevedibile e poco eccitante al lavoro nell’azienda di famiglia a Hong Kong al termine degli studi d’arte.

    Niente pazzie, scelte fuori dagli schemi o in contrapposizione con il volere della famiglia per Kim. Le uniche valvole di sfogo, per la giovane studentessa, sono i capelli, che colora in modi sempre più assurdi e i vestiti, che realizza, disegna e reinventa da sé. Un’anima poliedrica, uno spirito d’artista intrappolato in una vita troppo convenzionale.

    Un incontro che cambia tutto

    Un percorso già tracciato, che subisce una deviazione improvvisa. Tutta colpa del solito club del libro, tutto al femminile, di cui Kim fa parte e che non disdegna la narrativa più bollente, quella erotica. Galeotto per la giovane fu un libro, inizialmente poco apprezzato, su un cowboy molto sexy, ma soprattutto l’incontro che l’ha seguito, con un vero cowboy altrettanto attraente (forse di più perché in carne e ossa), in occasione di un rodeo.

    Kim, inaspettatamente incontra Ty Ronan, ruvido cavaliere, misterioso e scontroso, bravissimo nel rodeo e probabilmente in molte altre cose. Da lui si lascia sedurre o, meglio, si arrende alla forza dell’attrazione che lo spinge verso di lui, un uomo così diverso, lontano dal suo mondo, dalle sue convenzioni e imposizioni. Con lui scopre quanto l’attrazione possa essere forte e intensa, quanto possa spingere, senza ammettere opposizioni, una persona verso un’altra.