Tutti gli usi del dentifricio: una guida utile

da , il

    Usi alternativi dentifricio

    Tutti gli usi, o quasi del dentifricio. Una guida utile per scovare i mille possibili utilizzi del dentifricio. Perché chi l’ha detto che è solo l’alleato ideale per la pulizia dei denti e l’igiene orale? Con i consigli giusti e gli spunti ad hoc, il dentifricio può rivelarsi la soluzione perfetta anche per molti altri piccoli e grandi problemi casalinghi, ma non solo. Ecco qualche esempio interessante.

    Se il dentifricio è nato ed è commercializzato con uno scopo ben preciso, cioè quello di garantire la pulizia dei denti e una buona igiene orale, è altrettanto vero che si presta, anche se molti non lo sanno e non lo sospettano nemmeno, ad altre mille declinazioni e utilizzi diversi.

    Toccasana per la pelle. Non in generale, ma decisamente in particolare per: far asciugare più in fretta e più efficacemente brufoli e foruncoli; lenire rossori e fastidi delle punture di insetto.

    Vero alleato della pulizia. Dei denti, ma anche delle unghie, delle mani e della casa. Il dentifricio, con l’aiuto di un vecchio spazzolino, è l’ideale per pulire e lucidare le unghie, ma anche per togliere i cattivi odori dalle mani, come quelli lasciati da aglio e cipolla, per esempio, dopo aver cucinato. Ottimo per smacchiare le scarpe da ginnastica e le sneakers bianche, così come per pulire le piastrelle del bagno, facendo piccoli movimenti circolari con una spugnetta leggermente abrasiva, per poi risciacquare con attenzione togliendo ogni possibile residuo. Un po’ di dentifricio potrebbe essere la risposta giusta, grazie alla sua azione abrasiva, anche alle macchie sui muri bianchi e alle incrostazioni di calcare sul ferro da stiro. In questo caso, il consiglio è di strofinare la piastra del ferro con un vecchio spazzolino per poi rimuovere il tutto con l’aiuto di un panno umido.

    Pulisce, smacchia, lucida e toglie i graffi. Il dentifricio è utile anche per togliere i graffi da superfici che sembravano irrecuperabili, come cd e dvd, ma anche vetro e carrozzeria di auto e moto. Un panno umido, spazzolino e dentifricio sono le armi vincenti anche per vincere aloni e opacità sugli oggetti d’argento, per lucidarli in modo efficace e facile.

    Come se non bastasse, esistono altri utilizzi alternativi e decisamente insoliti, del dentifricio. Grazie alla sua consistenza e alla sua composizione, il dentifricio può essere utilizzato, in mancanza di quello classico, come gel d’emergenza per i capelli, garantendo un buon fissaggio e una tenuta altrettanto soddisfacente. Inoltre, si può utilizzare il dentifricio bianco per stuccare piccoli buchi o imperfezioni dei muri.

    SCOPRI COME PREPARARE IL DENTIFRICIO FAI DA TE