Sottopiatti fai da te, le idee di Silviadeifiori

Realizzare un bellissimo sottopiatto per i tuoi ospiti? Silviadeifiori ti spiega come fare! Bastano pochi semplici attrezzi e materiali per poter realizzare un sottopiatto fai da te .

da , il

    Passaggio 1

    Buon giorno amici! Oggi è una giornata molto particolare, finalmente sono terminati i lavori di ristrutturazione di casa mia, e volevo approfittare di questa occasione per riunire intorno a me le persone che più mi sono state vicino in questa avventura. Ho pensato di realizzare dei sottopiatti pieni di… sentimento! Ossia portatori di messaggi grazie agli immancabili fiori accompagnati però da “bigliettini positivi” : questa casa infatti è stata fatta con amore e passione!

    Per vedere tutte le creazioni di Silviadeifiori clicca qui.

    Passaggio 2

    Ora non mi resta che recuperare tutto il materiale per preparare i miei sottopiatti : rose color pesca, rametti di eucalipto, filo di alluminio , filo di ferro verde sottile, forbici da nastro, nastri color pesca (uno più stretto e uno più largo) , bigliettini con parole(…positive!), foratrice e cesoie. Ora non c’è tempo da perdere ,ospiti in arrivo … iniziamo a creare!

    Passaggio 3:

    Come primo passo con il nostro filo di alluminio prenderemo la misura del nostro piatto. Attenzione però! A noi serve meno della metà del diametro del nostro piatto in modo da formare una mezza luna. A misura presa tagliamo il filo e diamogli la forma desiderata.

    Passaggio 4:

    Ora passiamo ai rametti di eucalipto. La misura che ci serve è di circa 10 cm, ed iniziamo ad applicarli dalla metà del nostro filo di alluminio.

    I rametti vanno applicati a due a due e fissati con il filo di ferro sottile e così a scalare fino a ricoprire metà della mezza luna. Il risultato finale deve essere omogeneo, in modo da non far trasparire lo scheletro del sottopiatto.

    Passaggio 5:

    Ora lasciamo da parte il nostro supporto e prendiamo la rosa. Con le cesoie all’altezza del ricettacolo tagliamo il gambo di una di esse. Riprendiamo la mezza luna ed infiliamo la parte di filo rimasta libera all’interno della rosa passando dal ricettacolo. Mi raccomando! Attenti a non rovinare i petali del fiore.

    Passaggio 6:

    Metà del nostro scheletro è pronto ora non ci resta che terminare il lavoro aggiungendo i rametti di eucalipto con lo stesso procedimento di prima. Quindi ricordatevi :non si deve vedere il filo di alluminio.

    Passaggio 7:

    Ecco fatto, la nostra struttura è pronta ! Ora possiamo dedicarci ad applicare i nostri “bigliettini positivi”. Prendiamo la foratrice: chi mi conosce sa che sono un’eterna romantica e così non potevo che acquistare un modello che facesse i buchi a forma di cuore! Ad uno ad uno buchiamo i nostri biglietti.

    Passaggio 8:

    Prendiamo il primo bigliettino; faccio passare il nastro più piccolo attraverso il cuoricino che ho ricavato, e lo fermo con un nodino all’altezza del ricettacolo della rosa. Una volta applicato alla struttura nascondo il nodino con in nastro di spessore maggiore creando un bel fiocco: ricordatevi che la cura del dettaglio fa la differenza!

    Passaggio 9

    Et voilà, la nostra struttura è pronta ora basta solo appoggiarla sul bordo del sottopiatto ed è fatta! Con le rose avanzate si può allestire la tavola con degli elementi di richiamo come, ad esempio, dei vasetti decorati semplicemente con lo stesso nastrino e una elegantissima rosa.

    Spero che vi sia piaciuta quest’idea! Ai miei ospiti moltissimo …. a presto con un’altra creazione!