Schemi uncinetto: crea una mattonella con trafori

Schemi uncinetto mattonella con trafori

Ecco a voi un nuovo lavoro ad uncinetto che vi permetterà facilmente di creare mattonelle con filato di cotone. In questo modo potrete realizzare coperte per neonati e non solo. Difatti vi permetterà anche di confezionare delle sciarpe, scialli colorati oppure dei semplici golfini. Le varie mattonelle si uniscono tra di loro mediante i pippiolini all’ultimo giro. Potrete così unire tra di loro tutti gli elementi tra di loro, in base a quello che vorrete creare. Scegliete un filato colorato se volete fare un accessorio oppure andrà benissimo un filato bianco se avete intenzione di creare una copertina per neonato.

Avviare innanzitutto una catenella di 6 maglie volanti chiuse a cerchio con una maglia bassissima.

1° giro: nel cerchio ottenuto lavorare 3 catenelle (= 1 maglia alta), 2 maglie alte, 3 catenelle, 3 maglie alte, 3 catenelle, per tre volte. Chiudere con 1 maglia bassissima nella terza catenella dell’inizio. 2° giro: 3 catenelle (= 1 maglia alta), 2 maglie alte, 3 catenelle, 1 maglia alta nell’arco di 3 catenelle del giro precedente, 3 catenelle, 3 maglie alte sulle 3 maglie alte del giro precedente. Chiudere con una maglia bassissima nella terza catenella del giro precedente.

3° giro: 3 catenelle (= 1 maglia alta), 2 maglie alte, 3 catenelle, 1 maglia alta nell’arco di 3 catenelle del giro precedente, 3 catenelle, 1 maglia alta sulla maglia alta del giro precedente (per formare l’angolo), 3 catenelle, 1 maglia alta nell’arco di 3 catenelle del giro precedente, 3 catenelle, 3 maglie alte sulle maglie alte del giro precedente. 4° giro: 1 maglia bassa sulla terza catenella del giro precedente, 1 maglia bassa sulla seconda maglia alta del giro precedente, 1 pippiolino, 1 maglia bassa sulla terza maglia alta del giro precedente, 3 maglie basse nell’archetto, 3 maglie basse nell’altro archetto, 1 maglia bassa sulla maglia alta d’angolo, 1 pippiolino. Continuare fino alla chiusura del giro.

Segui Pour Femme

Domenica 27/02/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su