Sapone fatto in casa, ricette classiche e idee originali [FOTO]

da , il

    Un tempo il sapone fatto in casa era la normalità, un tempo in cui le famiglie erano autosufficienti, o quasi, per ogni esigenza, inclusa la fabbricazione di prodotti per l’igiene. Le nostre nonne non erano certo abituate a recarsi nei centri commerciali (che erano ben lontani dall’esistere) o al mercato per acquistare le saponette per la pulizia del corpo o per il bucato. Semplicemente, conoscevano le ricette del sapone fatto in casa, che producevano nelle quantità giuste per le esigenze familiari. Oggi noi siamo diventati consumatori, ovvero, siamo abituati ad andare a comprare tutto quello che ci serve, e anche di più. Ma complice la crisi economica, molti di noi stanno riscoprendo il piacere del riciclo, del fai da te, della manualità.

    Il piacere di fare le cose che ci servono con le nostre mani, personalizzandole e partendo da ingredienti quanto più possibili “green” e low cost. Discorso che si adatta alla perfezione, anzi, diremmo che calza come un guanto, ai prodotti per l’igiene personale. Il sapone fai da te? Lo possiamo fare tutti, scopriamo qualche facile ricetta di cui potrete avere un’idea anche dando uno sguardo alla nostra fotogallery.

    Sapone fatto in casa: le saponette profumate

    Sapone fai da te ricette

    Un buon motivo per farci il sapone da noi, è che sappiamo cosa contiene. Un buon sapone è infatti totalmente atossico, con sostanze che fanno bene alla nostra pelle, che la nutrono e non la seccano come i normali saponi industriali che troviamo in commercio. Per il sapone fatto in casa senza soda, adatto, quindi, all’igiene del corpo e non alla pulizia dei panni, ci servono poche cose (che troveremo in qualunque negozio di hobbistica):

    • Glicerina
    • Coloranti alimentari
    • Oli essenziali (limone, lavanda, bergamotto, rosa eccetera)
    • Stampi in silicone di varie forme

    Si prende la glicerina, un materiale bianco-trasparente che troverete in forma solida, e la si fa sciogliere a bagnomaria un po’ come si fa per la cera delle candele fai da te. Una volta liquida la si cola negli stampi – che potremo scegliere anche in forme molto graziose, specialmente se abbiamo in mente di regalarle – e si aggiungono poche gocce di coloranti e di oli essenziali. Quando le saponette saranno pronte, quindi solide, si staccheranno facilmente dagli stampi e saranno pronte per essere usate.

    Sapone fatto in casa liquido

    Sapone fai da te liquido

    Il sapone può essere fatto in casa anche liquido, molto comodo soprattutto per lavarci le mani e il corpo. Possiamo realizzarne facilmente uno a partire dal nostro sapone di Marsiglia classico. Ecco cosa ci serve:

    • 50 g di sapone di Marsiglia
    • 1 L e mezzo di acqua di rubinetto
    • 50 gocce di un olio essenziale a scelta
    • 1 cucchiaio di un olio profumato idratante come quello alle mandorle dolci (oppure di mais o di riso)

    Per fare il nostro sapone liquido dobbiamo grattugiare il panetto di Marsiglia e mettere le scaglie a sciogliersi in una pentola con 1 litro d’acqua. Quando l’acqua arriva a bollore occorre spegnere il fuoco e aspettare che il sapone si sciolga completamente, quindi si lascia riposare fino al giorno dopo, coprendo la pentola con un panno. A questo punto il sapone sarà diventato una massa gelatinosa che andrà resa fluida, ma non con il calore. Come si può notare, questa ricetta del sapone fatto in casa è praticamente a freddo (con un buon risparmio energetico). Con il frullatore ad immersione non ci resta che sciogliere il sapone aggiungendo un po’ dell’acqua restante se fosse necessario. Una volta ottenuta la fluidità desiderata, potremo aggiungere l’olio di mandorle e le gocce di olio essenziale e infine versare nei flaconi erogatori. Et voila, pronto per l’uso!

    Sapone fatto in casa all’olio d’oliva

    Sapone fai da te olio d oliva

    Il sapone fatto in casa all’olio d’oliva è una vera meraviglia per il bucato, una volta cominciato ad usarlo non potrete più utilizzare i comuni saponi industriali. Vediamo cosa ci serve per prepararlo con modalità a caldo. Servono:

    • 350 g d’acqua
    • 1 kg di olio d’oliva
    • 134 g di soda caustica (ma anche meno, da acquistarsi in cristalli)

    Prima di maneggiare la soda caustica vi consigliamo di proteggervi con guanti, mascherina, occhiali e cuffietta, in quanto si tratta di un prodotto altamente ustionante. Versate la soda caustica con attenzione in una caraffa di pirex che avrete precedentemente riempito d’acqua (fate molta attenzione a mettere prima l’acqua e poi la soda caustica e non viceversa o si richia una vera esplosione) mescolando con un cucchiaio in legno fino a che raggiunga la temperatura di 45°, la stessa che dovrà raggiungere l’olio con l’acqua, fatti scaldare in un pentolino a parte. Unite i due ingredienti e omogeneizzateli con un frullatore ad immersione per circa 5 minuti, finchè il composto non diventa cremoso. A questo punto versate negli stampi e lasciate riposare. Dopo due o tre giorni il vostro magnifico sapone all’olio d’oliva è pronto per essere tagliato in panetti e usato.